logotype
08 -December -2019 - 10:02

Don Shula

Don Shula il leggendario allenatore dei Miami Dolphins

 

Donald Francis "Don" Shula  e' nato a Grand River in Ohio il 4 gennaio 1930. Don Shula e' conosciuto come l'allenatore dei Miami Dolphins che condusse la squadra all'unica stagione nella storia del football americano professionistico alla Perfect Season, la stagione perfetta, con bel 17 gare vinte e 0 sconfitte, dalla prima giornata al Superbowl nel 1972, inoltre e' al momento l'allenatore con il record NFL di partite vinte in carriera, ben 347.

In gioventù gioco' nella NFL  come CB  cornerback, difensore; scelto nel 1951 scelto al 9° giro dai Cleveland Browns, poi scambiato nel 1953 ai Baltimore Colts, dopo 4 anni venne scambiato ai Washington Redskins fino al 1957. In 7 anni nella NFL gioco'  73 partite, mettendo a segno 21 intercetti e 4 fumbles recuperati.

La sua prima esperienza come allenatore fu quella di defensive backs coach alla University of Virginia nel 1958 con head coach Dick Voris. Dopo un anno cambio' università per lo stesso incarico alla University of Kentucky nel 1959 con head coach Blanton Collier. Ma nel 1960 cambio di palcoscenico per lui, NFL con i Detroit Lions come defensive coordinator.
Nel 1962 all'età di 33 anni divenne il più giovane head coach (capo allenatore) della storia dell'NFL, allenando i Baltimore Colts in cui militava il grandissimo Johnny Unitas. La sua prima stagione si concluse con un record di 8-6.
Nella stagione 1966 raggiunse il suo primo Superbowl, il terzo della storia. La vittoria sembrava scontata, anche perché i Colts avevano un record di 11-1-2, ma i New York Jets di Joe Namath la pensavano diversamente, infatti vinsero 16-7.
Due anni dopo Don Shula fu lasciato libero dai Colts con un record in carriera di 71-23-4 in stagione regolare e 2-3 in post season.
Nel 1969 ,su invito dell'allora proprietario dei Miami Dolphins Joe Robbie, Don Shula si trasferì a Miami diventando il secondo allenatore della franchigia dopo Wilson e dove risollevò le sorti dei Miami Dolphins che erano reduci da una stagione pessima conclusasi 3-10-1 ma avevano già a roster le più grandi stelle degli anni successivi come il quarterback Bob Griese, il fullback Larry Csonka e il linebacker Nick Buoniconti. Da ricordare che i Dolphins furono costretti dalla NFL a cedere la loro prima scelta al draft ai Colts per avere lui come allenatore.

I risultati della cura Shula furono ben presto evidenti. Ottimo roster composto da giocatori del calibro Larry Little, Jim Langer e Bob Kuechenberg in linea di attacco, running backs come Larry Csonka, Jim Kiick, e Mercury Morris, solidi quarterbacks come Bob Griese e Earl Morrall, eccellenti ricevitori  Paul Warfield, Howard Twilley e TE Jim Mandich e una difesa senza nomi altisonanti ma feroce e spietata denominata giustamente la No-Name Defense  capitanati dal DT Manny Fernandez e dal MLB Nick Buoniconti. Alla sua prima stagione, nel 1970 Don Shula condusse i Dolphins ai primi playoff della loro storia.

Nel 1971 con un formidabile gioco di corse e una potentissima difesa condusse i Dolphins al Superbowl VI, perso contro i Dallas Cowboys. In 2 anni portò una squadra con un record perdente ai suoi primi playoff e al suo primo superbowl, e i miglioramenti continuarono, infatti nel 1972 compì un'impresa tutt'ora irripetuta: la Perfect Season, con 14 vittorie e 0 sconfitte in campionato e altre 3 vittorie nei playoff e superbowl. Vinsero il Superbowl VII con l'ineguagliato record di 17-0, totalmente imbattuti!


Nel 1982 di nuovo al Super Bowl, il XVII perso con i Washington Redskins, e cosi' poi nal draft 1983 Dolphins scelgono il quarterback Dan Marino dall' University of Pittsburgh. Marino a meta' della stagione si guadagna il posto di titolare e l'anno successivo i Miami Dolphins con Don Shula e Dan Marino sono di nuovo protagonisti al gran ballo. Superbowl di Palo Alto California, Stanford Univeristy contro i San Franscisco 49'ers di Joe Montana e nonostatnte la grandissima stagione di Dan Marino dove lancio' per ben 5,084 yards (record di yards lanciate in una singola stagione) e 48 touchdown passes escono sconfitti dalla squadra di Steve Walsh e Montana.

Alla guida dei Miami Dolphins Don Shula e' arrivato ben 5 volte al Superbowl vincendone 2 di fila nelle stagioni 1972 e 1973, e in precedenza era approdato al Superbowl quando era alla guida dei Baltimore Colts. Nel 1993 e' stato nominato Sportsman of the Year by Sports Illustrated, e in 36 anni di carriera come allenatore capo ha collezionato solo 2 stagioni con un record negativo.

Infine Don Shula alla fine della stagione 1995 si ritirò spinto in questa decisione dal neo proprietario della squadra Wayne Huezinga. Don Shula si ritirò dopo una carriera durata ben 33 anni con 347 vittorie 173 sconfitte e 6 pareggi che lo consacrano ad allenatore più vincente della storia dell'NFL. Ha ottenuto solo 2 stagioni perdenti (nel 1976 e 1988, entrambe a Miami), ha fatto più di 20 stagioni con 10 o più vittorie, compresa la perfect season.

Il suo record nei playoff è di 19-17, nei Superbowl su 6 giocati ne ha vinti 2 ed è uno dei 2 allenatori della storia ad aver giocato 3 superbowl di fila! Dal 1997 ha avuto l'onore di essere inserito nella Hall of Fame.


I records di Don Shula :

All-Time leader in Vittorie 347.
Primo per numero di partite come allenatore nella NFL 526.
Piu' stagioni consecutive come allenatore nella NFL 33,
Piu' Super Bowl persi 4, pari-demerito con Bud Grant, Dan Reeves e Marv Levy.
Ha vinto il titolo di Campione di Conference 7 volte: 1964, 1968, 1971–73, 1982 e 1984.
Le sue squadre sono sempre state le meno penalizzate sul campo per falli o comportamenti antisportivi.
Shula ha allenato 5 quarterbacks diversi al Super Bowl (John Unitas e Earl Morrall nel 1968, Bob Griese nel 1971, 1972 e 1973, David Woodley nel 1982 e Dan Marino nel 1984) 3 dei quali (Unitas, Griese e Marino) ora sono nella Hall of Fame.

Al momento a Don Shula e' stato dedicato il Don Shula Stadium alla John Carroll University, e gli hanno dedicato una via a Miami la Don Shula Expresswaye una partita di college in Florida tra Florida Atlantic University e Florida International University e' chiamata Shula Bowl in suo onore. I Miami Dolphins gli hanno anche dedicato una statua in bronzo all'esterno del Sun Life Stadium, stadio in cui ha chiuso la sua carriera di allenatore.

A seguire alcuni video che posso dare una idea di chi e' e di chi e' stato l'Head Coach Don Shula.

Legends & Legacies: Don Shula

 

Don Shula talking about Winning !!

 

The Don Shula Show 17-0 Season January 15, 1973. Super Bowl VII Winners