logotype
25 -June -2022 - 07:44

 

Lutto a Miami per la scomparsa di Eddie Jones ex presidente dei Miami Dolphins che e' morto a 74 anni. Dal 1988 con i Dolphins come Vice Presidente Amministrativo poi come Vice Presidente Esecutivo e General Manager nel 1990 ed infine Presidente nel 1996. Inizio' la sua carriera nel football americano della NFL con i New Orleans Saints nel 1968. Nel 2005 si ritiro' dalla carica di Presidente dei Dolphins. Stephen Ross attuale Proprietario, Wayne Huizenga Tim Robbie e Don Shula hanno speso delle bellissime parole ricordando il loro amico scomparso porgendo le condoglianze alla moglie Marilyn e la sua famiglia.

 

 

 

 

Stephen Ross in una conference call con gli abbonati ha promesso miglioramenti della squadra e dello stadio discutendo telefonicamenti con molte persone di fasce d'eta' diverse e ha raccolto delle idee che gli sono state proposte dai tifosi e sembra che ne condivida alcune per esempio sull'ipotesi di un aggiustamento del logo, su qualche piccola modifica dei colori sociali e sulla modifica o e sostituzione della fight song, dell'inno. Stephen Ross ha ammesso che a lui la fight song non piace e che vorrebbe sostituirla con una piu' bella. Gia' in passato ci sono state 2 versioni differenti una T-Pain e l'altra di Buffet, ma comunque pare che si continui ad usare la fight song solo quando i Dolphins segnano una meta.Non tutti sono entusiasti di sapere che in futuro le divise il logo e altre cose possano cambiare e ovviavente in molti si sono gia' ribellati protestando anche sui socialnetwork quali Facebook e Twitter dove sono gia' presenti alcuni gruppi che non vorrebbero nessun cambiamento e cercano di contrastare questa idea che sembra piu' una mossa di marketing che altro. In passato alcuen squadre hanno modificando colori e logo e basta pensare ai Patriots. Da quest'anno che la Reebok ha lasciato l'esclusiva alla Nike qualche divisa e' stata gia' modificata (Seahawks) e non e' detto che anche a noi capiti la stessa cosa in futuro (2013). In ogni caso quest'anno ci sara' il 40esimo Anneversario della Perfect Season e la societa' sta pensanando di celebrarla nel migliore dei modi.

 

Coach Joe Philbin in attacco vuole giocare in velocita', aumentare la velocita' di andare in huddle, chiamare il gioco e tenere cosi' sotto pressione le difese avversarie. Up-Tempo Offense cosi' si chiama questo tipo di atteggiamento e lo ha gia' sperimentato in questi recenti OTA.
OTA Negli ultimi 2 Organized Team Activities, allenamenti "volontarii" il coaching staff ha valutato tutto il personale sul campo, dando proprio delle valutazioni  e compilando delle classifiche divise ruolo per ruolo. Tutti i giocatori sotto l'occhio vigile degli allenatori devono dimostrare il loro valore. Veterani devono far vedere che si meritano ancora il posto al cospetto di nuovi allenatori che non conoscono le loro abitudini durante gli allenamenti, mentre i giovani hanno la chance di soffiare il posto ai veterani sfruttando questo momento transitorio con la squadra ancora da ridefiniere; diverse strategie di gioco in attacco (west coast offense) e diverso schieramento in difesa (da 3-4 al 4-3). Grande opportunita' per tutti e atmosfera resa ancora piu' piccante dal fatto che il tutto si svolgera' sotto l'occhio delle telecamere di Hard Knocks (reality sui Miami Dolphins fino all'inizio della stagione 2012)

 

 

 

Il playbook sull iPad

I Miami Dolphins saranno una delle squadre che quest'anno invece che usare i tradizionali playbook, con fogli di carta in volumetrici raccoglitori ad anelli useranno il supporto tecnologico conosciuto in tutto il mondo come l'iPad. La societa' ha distribuito ai giocatori l'aggeggio informandoli che e' sotto controllo dal server centrale dei Miami Dolphins. E' uno strumento di lavoro e quindi deve rimanere tale. Niente film niente musica niente di niente. I Dolphins aggioneranno tutto il contenuto direttamente dalla sede centrale e i giocatori e assistenti allenatori dovranno solo consultarlo. Buono il responso a questa cosa da parte dei giocatori ma un po' meno da parte del coaching staff, con persone piu' anziane e poco esperte in fatto di tecnologia, addio carta e penna...

 

 

Chad Ochocinco


Il suo contratto 1 anno per 925,000$ piu' incentivi se rimane a roster dei 53 per l'inizio della stagione e se riuscira' a tornare produttivo (come obiettivo deve raggiungere le 80 ricezioni come nella stagione 2007). Indossera' il # 85.
Chad Ochocinco vuole tornare ad essere quello che era conosciuto come Chad Johnsom, ricevitore veloce, preciso esplosivo e molto tecnico, e giocare nella sua citta' sembra averlo rivitalizzato. Anche se arrivato al mini camp in ritardo rispetto a tutte le altre facce nuove ed essendo gia' in ritardo con l'imparare il nuovo playbook dovrebbe avere il tempo per ripresentarsi al traning camp di fine Luglio pronto. L'anno scorso con il lock out non ebbe il tempo a sufficienza per amalgamarsi bene con i Patriots e quest'anno vuole la rivincita', vuole dimostrare che non e' un giocatore finito. Per quel poco che si e' visto in azione ha dimostrato impegno e ancora delle buone mosse. Buone mani e giusta attitudine. Attualmente a roster e' il Wide Receiver piu' esperto in squadra, speriamo bene.
Per incrementare la sua esposizione in televisione Chad, dopo Dancing with the Stars dell'anno passato, l'attuale Hard Knocks Chad sara' protagonista di un reality insieme alla sua compagna Ev Lozada. La trasmissione si chiama "Ev and Ocho"  e nella prima puntata all'interno di un ristorante asiatico i 2 hanno discusso sull'organizzaznione del loro matrimonio proprio del 4 Luglio 2012.

 

 

 

QB battle
E' in corso la sfida trai QB per chi riuscira' a essere nominato dall' Head Coach Joe Philbin il titolare. E per quello che si e' visto Dave Garrard un passo avanti a Matt Moore, sempre preciso, sempre efficace. Matt Moore non male ma l'esperienza di Garrard deve ancora farsela. Tannehill conosce i giochi le letture e i movimenti di tutto l'attacco ma non e' mobile, non ha il tempo non ha ancora sviluppato la velocita' di movimento. A detta di Chad Ochocinco Garrard fara' risultare lui anche meglio. I 2 hanno giocato insieme ad un ProBowl e sono contenti di poter contar el'uno sull'altro per aiutarsi a vicenda a trovarsi uno spazio in attacco. Tutti i 3 quarterback si stanno sfidando lealmente e tutti vogliono risultare il miglior Qb a roster. A volte la cosa strana e' vedere Tannehill che spiega alcuen cose a Garrard e Moore. Durante le ripetizioni con la prima squadra il primo QB dietro al centro e' Garrard, poi Moore e Tannehill solo nell'ultima sessione.