logotype
27 -January -2022 - 06:33

Riprendiamo il campionato dopo la sosta, belli riposati e tranquilli ma con un pò di apprensione per cola della situazione Covid 19, con diversi giocatori indisponibili e fuori dalla partita come il WR rookie Waddle e la S rookie Holland, rookies si ma ormai giocatori indispensabili rispettivamente per attacco e difesa, due assi portanti di questa squadra. Per rimpinguare il reparto Running Backs è stato promosso dalla practice squad al roster anche il nuovo arrivato Duke Johnson ex Texans ed ex Miami Hurricanes al college in NCAA.
Avversario ostico si ma che quest'anno sta dimostrando diverse lacune in vari reparti. Senza il loro QB Zach Wilson, prima scelta allo scorso draft, quarterback titolare per buona parte del campionato, hanno faticato riuscendo sono a collezionare 3 vittorie. Per questa partita Wilson torna titolare pronto a cercare di infondere nuova linfa vitale ai suoi. Da parte nostra, defezioni a parte per il protocollo Covid-19, abbiamo recuperato quasi tutti gli infortunati, Fuller a parte. Per noi ghiotta occasione di vincere la seconda gara contro di loro e migliorare il record sia all'interno della division che nella griglia delle squadre a caccia di un posto alla wild card.

Per noi divisa tutta verde aqua e loro maglia bianca. Giornata splendida, caldo e sole. Diversamente da tutte le precedenti partite, dove eravamo partiti a razzo, questa volta la nostra partenza è stata davvero pessima. Un bruttissima sensazione di una non squadra, di una squadra scollata, giocatori con la stessa maglia, dalla stessa parte, ma ognuno per conto proprio, in direzioni e a velocità diverse.
E queste cose fanno incazzare. Con tutte le critiche che sono state mosse ai Miami Dolphins, proprietà coaching staff e giocatori, questo biglietto da visita davvero nessuno se lo sarebbe aspettato. La sosta sembra non aver giovato più di tanto, alla prima impressione, triste, ma è così.

Il nostro QB sembra arrugginito. La sua settimana di pausa deve averla passata in congelatore tanto è legato nei movimenti e nel prendere decisioni. Nostro primo drive offensivo da dimenticare, con tanto di fumble e punt immediato.
I New York Jets senza nessuna remora ci prendono in castagna e in brevissimo tempo con il loro attacco si portano in vantaggio, e lo mantengono anche per un pò di tempo diversamente a quanto successo nelle prime 14 partite in stagione. Oddio è vero che ci sono gli avversari e quindi devi sempre batterti per avere la meglio, ma qui a confrontarsi con noi, a casa nostra, ci sono i Jets, e non i campioni in carica! Primo quarto New York padrona e in vantaggio di 10 punti, meta su corsa da distanza ravvicinata e un FG.
In questo quarto d'apertura i Jets hanno un possesso di oltre 9 minuti.

Nel secondo quarto riusciamo a rispondere, ci scongeliamo giusto un attimo, e con il #28 RB Duke Johnson riusciamo ad accorciare con una meta si corsa. Per la nostra difesa invece ci vuole più tempo e rimane in balia del loro QB Wilson che riesce a muoversi bene, a correre in scramble ed a ottenere i giusti guadagni per muovere la catena. In difesa arretriamo un pò troppo coprendo il campo per evitare guadagni per via aerea senza fare contain e senza usare una spy sul QB e Wilson sfrutta tutte le zone che gli lasciamo a disposizione. Trovano ancora il modo di segnare nuovamente su corsa sempre in situazione di goal line e allungano. Andiamo negli spogliatoi sotto di 10 punti. Per carità non è la fine del mondo, ma poco ci manca. 17 a 7 per i Jets a Miami? Naaaaaa. Ed invece si.
I nostri avversari nel primo tempo conquistano ben 13 primi down!!! Dove è finita la nostra difesa da post season???

Unica nota positiva per noi è vedere come correre il RB Johnson, uno che mette così tanta grinta ad ogni corsa era un lustro che non si vedeva a Miami. Nella prima frazione ben 42ys su 10 portate. A me ha ricordato un pò Lamar Smith di un ventennio fa.
Nel secondo tempo un pò la musica cambia. La difesa entra con il piede giusto e riprende il lavoro fatto vedere nelle partite precedenti alla sosta. Qualcuno negli spogliatoi deve aver alzato un pò la voce. Per noi Ogbah mette subito a segno un sack, cosa che aveva già fatto a Baker in chiusura del primo tempo.
Quando però torniamo noi attacco anche il nostro QB ne subisce uno ma riusciamo a continuare il drive fino in endzone, in evidenza il WR Ford con una bella presa e anche il TE Gesicki più il nostro nuovo cavallo da tiro Johnson che segna dalle NYJ6 nel mezzo.
Raggiunto il pareggio con un discreto drive la nostra difesa sale ancora un pochino di tono. Dall'impeto il nostro LB Roberts prende un brutto colpo ad un braccio e deva abbandonare il campo. Van Ginkel mette a referto il sack numero 3 ai danni di Wilson e i Jets si bloccano.

In chiusura del terzo quarte e all'inizio dell'ultimo periodo il nostro attacco gestisce bene il da farsi. Drive lungo e produttivo e vantaggio. C'è spazio anche per Brissett che viene coinvolto questa volta pe runa chiusura su un delicato 4&1 sulle NYJ24. La ciliegina sulla torta è il TD su ricezione di Christian Wilkins, il nostro leggiadro omaccione di linea, schierato nel back field come full back, che sguiscia a sinistra e goffamente riceve una palla in una semi elevazione di qualche centimetro per poi finire con un tuffo tipo la Lambeau Leap, ovvero un tuffo del giocatore dal campo verso la tribuna dei tifosi. Spettacolo!

A metà dell'ultimo segmento di partita in vantaggio di 7 punti altra prodezza difensiva grazie a Sieler che aggiunge un'altro sack alla lista, con tanto di fumble ricoperto dal sempre presente Ogbah.
Qui forse ci rilassiamo troppo e paghiamo dazio. Drive segnato da una penalità del TE rookie Hunt che in pratica ci porta ad un punt. Gli special teams assorbono questa rilassamento e nell'azione per calciare il punt il long snapper indirizza la palla a Fejedelem come se il giocatore dovesse prenderla per poi correre e tentare di chiudere la 1yard mancante ma la palla rimbalza sul casco dello stesso e fumble sulle MIA45, palla ai Jets. La nostra santa difesa, con Baker che mette le mani attorno al corpo del QB avversario per il secondo sack personale, sventa momentaneamente la minaccia di un loro recupero.

Quando tutto sembrava filare liscio, in una fase dove ci deve essere la massimo attenzione per chiudere e portare a casa la vittoria qualcosa non funziona. Una penalità in linea per holding fischiata si a Long che a Hunt prima e poi un intercetto ritornato in touchdown, un pick six da antologia. Pareggio New York Jets sul 24 pari.

Con a disposizione metà quarto riusciamo a risollevarci dal totale imbarazzo. L'attacco torna immediatamente in campo e risponde. Johnson, Gaskin, Gesicki e Parker sono i protagonisti. Parker in chiusura del drive riceve grazie alle sue abilità la palla che ci regala una vittoria sudatissima. La difesa nel finale non ne vuole sapere di buttare via la vittoria e tiene bene chiusi tutti gli spazi.
Dopo una gara dove il nostro attacco ha macinato tante yards su corsa bisogna elogiare il lavoro e il progresso della nostra linea di attacco. Il duo Johnson Gaskin ha conquistato 183ys, e solo da loro due 107 il primo e 54 il secondo. La santa difesa invece in questa partita ha concesso solo 18 punti, con ben 6 sack e 1 fumble recuperato.

In classifica raggiungiamo un record di 7-7, primi sempre i Patriots con 9-4 sconfitti dai Colts, nell'anticipo, poi i Bills 8-5 vittoriosi in casa con i Panthers e a chiudere i Jets sul 3-11.
Per noi la post season inzia già da settimana prossima quando saremo protagonisti nel Monday Night Football della week 16 ospiti dei Saints a New Orleans che nell'ultima gara sono riusciti a batteri i campioni in carica dei Tampa Bay Buccaneers tenendo la loro endzone inviolata a un QB che risponde al nome di Tom Brady. Con i Saints sarà durissima e se vinciamo continuiamo a sperare, ma se perdiamo ciao ciao. #FinsUpFromItaly

In settimana altri giocatori coinvolti con le procedure inerenti al protocollo Covid-19, e sarà davvero difficile tracciarli tutti per noi visto la situazione in costante mutamento. Al momento si è saputo che il running back Duke Johnson e la safety Sheldrick Redwine sono stati inseriti nell'active roster. Il running back Phillip Lindsay e il wide receiver Jaylen Waddle sono stati tolti dalla COVID-19 list mentre il cornerback Justin Coleman è stato inserito lì. Inoltre è stato rilasciato la safety Will Parks.

La partita in sintesi

Mia 0 NYJ 7 1qt Partiamo in attacco e subito 3&out con Titty che commette un fumble al terzo tentativo. Quando i Jets partono in attacco riescono subito a chiudere diversi down e riescono ad andare in vantaggio con 7 punti sul tabellone nel il loro drive di apertura. Pazzesco
Al secondo drive Titty al primo lancio si fa intercettare. Palla ai Jets sulle MIA25ys

Mia 0 NYJ 10 1qt La nostra difesa chiude bene e subiamo solo un FG
Secondo e terzo lancio quasi altri 2 intercetti di Titty. Poveri noi

Mia 7 NYJ 10 2qt Dopo una bella presa del WR Devante Parker poi il RB Duke Johnson segna su corsa, Sanders la piazza tra i pali. Siamo sotto di 3 punti
La difesa si fa prendere in giro dal loro Qb pivello e sono nella nostra red zone.

Mia 7 NYJ 17 2qt La settimana di Bye Week ci ha arrugginito. Tutte le altre squadre tornano riposate e cariche, noi stanchi e sgonfi. Loro in attacco corrono bene e noi fatichiamo a fermarli. Anche sui passaggi siamo in affanno. Drive lento ma concreto per i nostri ospiti che segnano su una corsa centrale. C'è un review. Td buono. Mia 7 NYJ 17 2qt

Bene le corse di Duke Johnson e bene la linea di attacco. Piccoli segnali positivi.
Mia 10 NYJ 17 2qt Penalità stupida in linea di Jessie Davis. Però poi accorciamo grazie prima a due belle presa di Gesicki e poi Titty va in Tilt. Sanders calcia per 3 punti dalla distanza.
Il nostro Qb senza il Wr Waddle sembra perso. Contro la difesa dei Jets è in difficoltà e non per colpa della linea di attacco. Anche questa volta se non si mette la difesa a fare gli straordinari siamo fregati.
Jerome Baker al sack su Zach Wilson. Fine primo tempo Mia 10 NYJ 17

Bella presa di Ford su un terzo down per chiudere e poi bello screen per Johnson. La catena si muove.
Grave infortunio per la S Reily dei Jets, per una collisione con un compagno di squadra, e viene immobilizzato a terra prima di portarlo in ospedale. Mia 17 NYJ 17 3qt Td ancora del RB Duke Johnson, extrapoint ok. Pareggio.

Il nostro LB Elandon Roberts #52 esce per un infortunioforse ad un braccio.
Il loro Qb prima scappa da tutti i nostri difensori e chiude un down ma poi la nostra S Brandon Jones mette a segno un sack. Sack di Van Ginkel
Duke Johnson nella sua città natale sta correndo con una voglia e passione incredibile, bravo.
Gaskin fa fatica dopo aver preso il Covid sembra un pelo in debito d'ossigeno.
4&inches dalle NYJ 23 Brissett dentro Qb sneak. 1st down Miami.
14ys di corsa al centro ancora x Johnson. Fine 3qt 17 pari.

Mia 24 NYJ 17 4qt. TD Christian Wilkins che allineato come FB esce a sinistra e riceve la palla. Calcio buono. Allunghiamo di 7.
Pressione della nostra difesa sul loro qb Wilson che viene colpito da dietro da Sieler, la palla cade, recuperata da Ogbah. Wow.
Bene Ford che riceve ancora un'altra palla, poi giochiamo una finta sul punt, la palla rimbalza sul casco del nostro #42 Fejedelem e non chiudiamo il down. Palla a loro. Ogbah e Baker al sack, punt x i Jets.

Mia 24 NYJ 24 4qt Quando si diceva che Titty era un imbecille... Tac Intercetto da rookie, anche se gioca 10 anni giocherà da rookie. Santo Gaskin risorto, bella corsa.

Mia 31 NYJ 24 4qt TD Parker anche su una palla lenta, corta, indietro la prende e varca la linea. Sanders perfetto. Vantaggio. Forse troppo veloci a segnare, 3:37 al termine.
Brutta palla per Parker che non riesce a ricevere e dobbiamo andare al punt.

Ultimo drive per i Jets per provare a pareggiare. 1:36 dalle NYJ37. Holding Jets, 1e20 da NYJ27 lancio incompleto. 2e20 Wilson scarica ma Ogbah allo stoppone!
3e20 con 1:20 lancio completo nel mezzo. 4e10 Time Out NY 1:16 da NyJ37 Wilson a destra completo ma per 9ys. Palla nostra.
Victory formation. Che sudata Finale a Miami Mia 31 NYJ 24. Sesta vittoria. Consecutiva noi a 7-7 loro a 3-11

Clicca qui per vedere tutte le statistiche sulla partita raccolte nel Gamebook ufficiale della NFL