logotype
25 -June -2022 - 07:28

Battuti i Jets in casa loro ma che soffereza. Per noi questa partita è sempre stata dura, difficile, strana. A prescindere dal record in stagione delle 2 squadre è quasi sempre in bilico. I tifosi e gli appassionati di lunga data lo sanno bene. Per i Jets comunque l'ultimo loro vero trionfo rimane quello denominato Midnight Miracle, quando sotto di 3000 punti riescono a battere i Dolphins in rimonta con un'azione a dire poco roccambolesca... ahh mi stanno tornando dei dolori alla testa e alla pancia, meglio tagliare qui il discorso...
Beh questo Monday Night lo abbiamo vinto 16 a 13 grazie soprattutto alla sfortuna dei Jets. Noi con sempre delle assenze importanti in attacco difesa e special teams abbiamo sofferto per tutta la gara contro comunque una buona difesa. Jets alla deriva con gravi problemi in ogni reparto ma sempre duri e decisi a non vendere la pelle.
 
Per noi in difesa ha esordito il CB R.J.Stanford appena messo sotto contratto qualche giorno prima. Dopo la buona prestazione di Denver contor i Broncos tutti si aspettavano in massacro dei Dolphins verso i poveri Jets ma così non è stato. La poca stabilità in linea di attacco con continui aggiustamenti forse non riesce a farci fare il salto di qualità. Fortunatamente in gara si è infortunato Sam Satele ma non in modo grave e al suo posto è stato poi messo Mike Pouncey.I titolari erano James, il rietrante Colledge, Satele, Pouncey e Thomas e poi Pouncey al centro e il suo posto l'ha dovuto prendere Fox.

In sostanza l'attacco ha faticato e la difesa pure. Ottima azione nelo special teams di Dion Jordan che defletta un punt e comunque quando Cameron Wake riesce a metere le mani addosso a Geno Smith per un bel sack poi Jones intercetta e la difesa congela la partita.


Ora qui di seguito nel dettaglio il resoconto di Giaguarofan

IL MONDAY NIGHT FOOTBALL A NEW YORK E' NEL SEGNO DEI KICKER

Il primo Dicembre è andata in scena la partita tra i Miami Dolphins e i New York Jets, al MetLife Stadium di New York. A conclusione della week 13 della NFL, nel famigerato ed attesissimo Monday Night Football.
Si è trattato di una gara Divisionale in quanto le due squadre fanno parte della Division East della AFC, il match di ritorno sarà giocato in Miami il 28 di Dicembre.
Il match è iniziato con il Kick-off dei Dolphins ritornato dai Jets fino alle 19 yard del loro territorio.  L'attacco, seguente della squadra di casa, guidato dal QB Smith è culminato con un Punt. Dopo il fair catch del ritornatore Landry, inizia l'attacco dei Dolphins; dati gli errori nei lanci e i passaggi troppo corti anche i Dolphins devono ricorrere al Punt.

I Jets nel loro drive successivo si sono  resi  pericolosi con due buoni pass short di Smith per Powell e Harvin fino ad arrivare al minuto 7:45  del Primo quarto, dove Smith ha trovato con un lancio lungo il WR Salas che ha ricevuto e ha corso indisturbato, troppo indisturbato, per 20 yards entrando in End Zone e segnando il Touchdown. il successivo Extra Point del Kicker Folk è positivo: Miami 0 NY Jets 7.

Il gioco è ripreso con il Kick dello stesso Folk e col ritorno di Miami, stavolta con Williams. L'attacco seguente ha visto il QB dei Dolphins Tannehill,  tentare dei passaggi brevi portando un buon guadagno fino ad arrivare nel territorio avversario, il drive si è concluso con lo special team dei Dolphins in campo pronto a battere il Field Goal: la distanza è di 43 yard, siamo al minuto 1:50, il Kicker Sturgis si appresta al calcio... tira..e il Kick è...NO GOOD. Fuori di poco.  I tifosi ospiti sono gelati,  i tifosi di casa esultano, il kicker esce sconsolato dal campo. Il resto del 1° quarto scorre via con i Jets in attacco ma senza grandi azioni.

Il secondo quarto inizia con i Jets che continuano  a guadagnare terreno trascinati da un quanto mai ordinato Smith, il drive si è chiuso al minuto 12:01 con una altro Field Goal, trasformato da Folk dalle 40 yard. Miami 0 NY Jets 10, risultato inatteso considerando il diverso momento che stanno vivendo le due squadre con i Dolphins in piena lotta per i Play-off e i Jets con appena 2 vittorie, ma questo è il bello del Football e dei Divisional game.

L'attacco ora passa ai Dolphins che con Tannehill non sono riusciti a guadagnare le 10 yard utili a far muovere la catena e quindi sono obbligati ad un nuovo Punt.
L'attacco successivo dei Jets procede con un buon gioco di corse e  una buon lavoro del loro RB Ivory fino ad arrivare ad una buona copertura della difesa Dolphins, con Smith su Harvin: ciò ha obbligato i Jets a  calciare un Field Goal dalle 48 yard, questa volta è il Kicker della squadra di casa a sbagliare, il risultato resta fermo sul 0-10 per i Jets al minuto 3:28 del 2° quarto.

Torna in capo l'attacco Dolphins con Tannehill che effettua dei passaggi corti per Landry ed un lancio incompleto per Wallace, per poi guadagnare altre yard con un altro lancio per Sims.
L'azione successiva ha visto il primo sack della serata su Tannehill ad opera del LB Harris, ciò ha provocato una perdita di 10 yard per i Dolphins; nella azione successiva a 4 secondi dalla fine del 2° quarto i Dolphins tentano un altro Field Goal, questa volta la distanza è di 43 yards ma l'esito è diverso... il Kick è ...GOOD. Sturgis ha fatto dimenticare l'errore precedente calciando un bel Field Goal e dando i primi 3 punti a Miami. Fine del 2° quarto e quindi del  1° tempo a New York, con un parziale di 3-10 per i NY Jets sui Dolphins.

Dopo l'intervallo  vi è stato l'inizio del 2° tempo col 3° quarto, la squadra di casa ha calciato il Kick-off con Folk ricevuto sulle 25 yard da Trusnik in fair catch.
L'attacco seguente ha visto i Dolphins avanzare con passaggi corti o alla mano verso il RB Miller e il WR Gibson e il WR Wallace, il drive si è concluso al minuto 11:00 con un altro tentativo di Field Goal, dalle 44 yard trasformato da Sturgis. Miami 6 NY Jets 10.
Il gioco riprende con i Jets impegnati ad impostare e con i guadagni in yard  continui di Harvin e Ivory, ma anch'essi concluderanno  i drive con un Field Goal dalle 45 yard trasformato da Folk.
Miami 6 NY Jets 13

La difesa dei Dolphins è stata fin qui troppo approssimativa nei tackles e  ha concesso agli avversari tantissime yard  portando  pochissima pressione al QB avversario, i Jets, invece, hanno organizzato i loro schemi offensivi in modo ordinato.
Il resto 3° quarto si è concluso senza particolari azioni tranne un passaggio corto di Tannehill verso Miller intercettato  dalla difesa Jets.

Il quarto ed ultimo quarto ha visto un cambio di passo da parte dei Dolphins, la difesa è apparsa più sicura e decisa  costringendo i Jets ad un Punt; il successivo attacco Dolphins è riuscito a guadagnare yard sfruttando le corse centrali  di Miller e dello stesso Tannehill, il drive si è concluso col Touchdown dei Dolphins ad opera di Miller, il quale entra in End Zone con una azione di corsa centrale dalle 4 yard. Il successivo Extra Point calciato da Sturgis è stato positivo.
Miami 13 NY Jets 13, perfetta parità, il match è più intenso e indeciso che mai.

Il successivo attacco Jets, ha visto un serie di buone azioni della difesa Dolphins, i quali sono riusciti a fermare gli avversari e a compiere un sack su Smith ad opera del LB Misi, l'azione successiva ha visto la squadra di casa provare ancora un Field Goal dalle 45 yard con Folk, ma anche questo calcio  non è positivo e il risultato resta in parità. L'attacco successivo dei Dolphins ha consentito loro di fare continui guadagni grazie alle corse di Miller e alle ricezioni di Sims, fino ad arrivare a due minuti  dalla fine della partita con l'ennesimo tentativo di Field Goal, e così il Kicker dei Dolphins calcia dalle 26 yard ed è GOOD. Miami 16 NY Jets 13.

L'attacco successivo dei Jets si concluderà con un intercetto di Jones sul lancio lungo di Smith.
La partita è finita col risultato di 16 a 13 per i Dolphins ed è stato un match molto intenso ed incerto fino alla fine. L’attesa per questo incontro è stata altissima, poiché le partite tra queste due squadre sono sempre state di grande fascino.

I Miami Dolphins hanno giocato una buona partita in attacco con il QB Tannehill che ha ben impostato le azioni offensive, encomiabile la partita di Miller nelle corse e di Sims per le ricezioni; la difesa, invece, ha subito le corse dei Jets per larghi tratti della partita, il cambio di passo è avvenuto nel secondo tempo con una serie di tackles positivi da parte del gruppo linebaker e una maggiore aggressività della D-Line.

Complimenti per la partita disputata dai Jets, che a dispetto della stagione non esaltante hanno espresso una partita ordinata sia in attacco che in difesa, dando vita ad un match molto avvincente fino all’ultimo. Sicuramente si può dire che è stata una partita all’insegna dei Kicker, poiché sia  Folk che Sturgis sono stati ampiamente impiegati nei Field Goal.

Contenti di questa vittoria ora è tempo di pensare al prossimo incontro contro i Ravens di Baltimora.

PHINSUP  

Game Center NFL.com