logotype
27 -June -2022 - 07:25

Archiviato il Mini Camp i Dolphins si trovano subito in un brutta situazione. Molto probabilmente due titolari non saranno pronti e al 100% per l'inizio di stagione. Il centro Mike Pouncey lunedì 23 Giugno è stato operato all'anca e come minimo rimarrà fuori 3 mesi. Il giocatore si era infortunato durante il recente OTA. Per il momento il suo posto al centro della linea di attacco dei Miami Dolphins lo prenderà Sam Breneer che lo ha già fatto altre volte durante la scorsa stagione. La linea di attacco dei Dolphins l'anno scorso ha giocato malissimo e quest'anno con tante facce nuove in questo reparto si rischia di partire senza la giusta amalgama che un reparto del genere deve avere. Brandon Albert ex Chiefs più i 2 rookies James a Turner... speriamo in bene. Per quanto riguarda il RB Knowshon Moreno dovrà essere operato in artoscopia al ginocchio sinistro questa settimana. Il giocatore era stato visto poco partecipe durante gli OTA e il Mini Camp di settimana scorsa. Ecco il motivo. Se tutto procederà nel migliore dei modi Moreno potrebbe essere disponibile già in preseason.

E il Mini Camp come è andato ?
In sostanz amolto bene, l'attacco ha installato il nuovo stistema offensivo con Bill Lazor a coordinare il tutto e si sono rivisti in campo sia Gibson che Hartline e Binns. In difesa la secondaria è con l'arrivo dei veterani Delmas e Finnegan sembra aver trovato + sicurezza. In generale anche tutti le scelte al draft hanno fatto vedere buone cose e non ultimo anche Fede, ultimo giocatore scelto al draft... che ha fatto vedere perchè è ora con la nostra squadra.

Ryan Tannehill dopo vari anni a lavorare con Mike Sherman (Texas e a Miami) ora per la prima volta deve confrontarsi con Lazor e ovviamente i due devono migliorare, devono conoscersi ancora meglio ma la continua progressione dell'attacco indica che stanno mettendo le basi ad un buon sodalizio. Tannehill quest'anno sulla carta ha una linea d'attacco, e ha anche un buon corpo di ricevitori con l'aggiunta di Jervis Landry e si spera il ritorno al 100% di Gibson e soci. Sarà il suo terzo campionato NFL e in questi primi allenamenti il ragazzo ha dimostrato anche un certa sicurezza nel approcciarsi con tutti i suoi compagni di squadra, vecchi giovani rookies o veterani; all'interno dello spogliatoio si è giustamente guadagnato una certo rispetto e si vede che si sente più a suo agio, è maturato tanto. Solitamente, a detta di tutti, il terzo anno è l'anno della consacrazione o della rovina... toccatina?

La linea di attacco, lo scorso anno il punto dolente, sembra rivitalizza anche se durante gli scrimmage attacco contro difesa i nostri difensori spesso avevano la meglio. RDE Olivier Vernon e il LDE Cam Wake hanno messo spesso in difficoltà  Albert e James ma in sostanza tutta la linea vista all'opera con LG Dallas Thomas, RG Shelley Smith, LT Albert e RT James ha messo in mostra una certa stabilità e un miglior lavoro in fase di zone blocking. Fox per ora solo backup.

Opposti a loro i Defensive Ends sono  risultati ancora meglio, forse il reparto più forte di tutta la squadra che l'anno scorso in totale ha messo a segno oltre 24 sacks: Vernon (11.5 sacks), 3 Pro Bowl Wake (8.5 sacks), Derrick Shelby (2.5 sacks, 2 forced fumbles) e Dion Jordan (2 sacks).

Dion Jordan prosegue a migliorare e a mettere su muscoli e Kevin Coyle lo sta provando anche all'interno in situazioni di pass-rush, sui terzi-down pass-rushing specialist, come DT.

I LBs forse invece sono la situazione più criptica da decifrare. Visti tanti switch di posizione, MLB schierato come SLB (Dannell Ellerbe) il SLB come MLB (Koa Misi) mentre il WLB (Philip Wheeler) al momento è rimasto al suo posto. Bene le cose fatte vedere dal rookie Tripp.


I ragazzi scelti al draft nel 2013 invece si stanno facendo vedere di più. In linea di attaco probablmente come titolare il LG Dallas Thomas, in difesa Dion Jordan bene e in campo sempre per più tempo. I due CBs Jamar Taylor e Will Davis al momento si confermano come  backups ma hanno dei ruoli allterno dello special team. Il TE Dion Sims nelle rotazioni con Clay e Egnew c'è e si fa notare. Il LB Jelani Jenkins ottimo in formazioni di nickel defense e special team. Il K Caleb Sturgis sempre più preciso. Il RB Mike Gillislee per ora solo negli special team come la SS Don Jones. Nessun eccelenza ok ma tanta sostanza e la cosa non è male.

In ogni caso se si vuole trovare trovare la new sensation, il giocatore sul quale vengono punteti gli occhi questo è ... il WR Jervis Landry. Ragazzo scelto al secondo giro, proveniente da LSU con stazza velocità e ottime mani. Al campo di allenamento tutti hanno notato come si muove, come gioca  come si allena. Mike Wallace ricevitore veterano è contento di averlo in  squadra e pensa che la sua presenza in campo possa creare più situazioni di ricevere per tutti in campo. Tannehill è contento anche lui, mentre forse Binns e i più giovani un pò meno ma il ragazzo merita.

Chi è stato visto a parte ogni tanto per dei problemi fisici sono il MLB Koa Misi, l CB Cortland Finnegan e il DT Jared Odrik e si spera che tutti e 3 non abbiano nulla di serio da sistemare.