logotype
21 -November -2018 - 19:47

Notizie

Sole per i Dolphins ma Jets senza possibilità di decollare

Le partite contro i Jets sono sempre le più strane, sentite, difficili per molti fattori. Rivalità all'interno delle division e in più per il fatto che Miami è la seconda città con il maggior numero di tifosi dei Jets d'America dato che da tempo i vecchi benestanti dello stato di New York hanno scelto la Florida per vivere dopo la pensione e ormai molte famiglie sono nate e crescite lì con genitori e nonni tifosissimi dei bianco verdi tramandando ai più giovani questa passione. Giornata splendida, sole, temperatura estiva e stadio quasi pieno anche se a scontrarsi c'erano due squadre non più di tanto esaltanti. Il primo tempo filo liscio senza episodi salienti fino a quando i nostri arrivano a giocarsi un 4&1  a centro campo e Gore chiude il down di prepotenza. Osweiler cerca di coinvolgere Amendola e Parker per poi affidarsi al gioco di corsa sia con Gore che con Drake e Ballage ma senza mai concretizzare.
Punt per tutte e due le squadre in ogni drive del primo quarto. La nostra difesa è guardinga con Spence Branch McDonald e Howard su tutti. Negli ultimi secondi del primo periodo poi Alonso intercetta un lancio pigro di Darnold  qb dei New Yok Jets andando a finire la corsa sulla loro sideline e quando è già uscito riceve una botta a gioco fermo, penalità e 15ys in più per noi. Che sia la scossa? Gore infila subito una buona corsa per 8ys e poi Ballage chiude il down. Primo quarto 0-0
 
All'inversione di campo cè una pregevole wild cat con Ballage che guadagna benissimo ma per colpa di un ns holding in linea di attacco non chiudiamo il down e calciamo un FG con Sanders da 46ys. MIA 3 NYJ 0
 
Loro sempre un pò così naif non combinano nulla di buono subendo anche un sack da Wake e tornano subito al punt grazie ad una bella chiusura di Mc Cain. Come torniamo in avanti però Osweiler rischia un intercetto lanciando quasi a caso nel mezzo dove c'è un nostro ricevitore in mezzo a 3 difensori bianco-verdi(!) c'è andata bene. Purtroppo in linea di attacco James si infortuna ed esce con le sue gambe sulla sideline. AHI! Al suo posto entra Sterup ma si dimostra quasi subito non prontissimo facendo subire un sack a Osweiler con perdita di ben 9ys. Fortunatamente troviamo il modo per avanzare e andare a calciare il secondo FG da 27ys poco prima della fine del primo tempo. MIA 6 NYJ 0 
 
Ma non finisce così perchè loro con 1:14 da giocare reagiscono e accorciano sempre con un calcio piazzato da 48ys MIA 6 NYJ 3
 
Compagini che esprimono un gioco in attacco molto contratto, spuntato, blando con poco ritmo e difese abbastanza concrete, ruvide. Non un bellissimo primo tempo. Nella ripresa, sperando che la fase di studio sia finita si inizia subito con un record Frank Gorse supera il RB dei Detroit Lions Barry Sanders come yards corse in carriera e si piazza al sesto posto per yards conquistate dalla linea di scrimmage nella NFL : complimenti. Purtroppo però Osweiler non è ben protetto e subisce il secondo sack sempre dal lato dove ora c'è Sterup. Andiamo al punt ma prima commettiamo anche un delay. Sembra che quasi tutti i nostri siano ancora negli spogliatoi. Loro sinceramente sono peggio di noi ma come torniamo in campo con il nostro attacco subiamo il terzo sack, male, molto male.
Il punto cardine della squadra comunque rimane la difesa e grazie a delle buone coperture dietro, a zona, e una bella pressione in linea possiamo sperare che ci tengano in partita. Branch si mette subito in evidenza mettendo a segno una bel sack ai danni del qb avversario ma ha usato le mani, sul griglia di Darnold azione annullata. Loro vanno al lancio ma il nostro LB McMillen commette la stessa leggerezza che ha commesso Branch, altro facemask, 30ys regalate in 2 giochi.  Il terzo quarto finisce con un nulla di fatto ma con i nostri avversari in attacco. MIA 6 NYJ 3
 
Ma ci pensa Wake che riesce a fare un sack e blocca l'idea dei Jets di andare avanti con il drive. Dalle ns 32ys tentano un FG di 50ys per pareggiare ma la palla esce a lato e il punteggio rimane 6-3 per noi. 
 
A questo punto sembriamo ibernati, con la paura di vincere, di infierire contro un avversario in difficoltà e con delle leggerezze ci mettiamo a cincischiare un pò troppo. Osweiler sui lanci profondi è spesso troppo impreciso, sempre più lungo di 5/7ys anche quando i nostri WRs hanno lasciato indietro il difensore. Peccato
 
La cosa buona è che la nostra difesa regge e pressa davanti e riesce davvero a coprire bene anche nel flat i potenziali receivers! Quando l'attacco stenta la difesa ingrana e grazie al LB Jerome Baker segniamo un touchdown su intercetto ritornato in meta per 25ys! Darnold sparacchia x Tomblinson ma Baker lo anticipa e zac... extra point buono  MIA 13 NJY 3 Finalmente ci voleva proprio.
 
I newyorkesi non fanno a tempo a tornare in campo con l'attacco che la nostra NT Spance mette a segno un'altro sack ai danni del giovane inesperto qb ma poi trovano il modo per accorciare sempre con un calcio piazzato che questa volta passa tra i pali  MIA 13 NYJ 6
 
Piccola reazione anche questa volta dei nostri ospiti che comunque danno segni di non resa. Altra tegola per noi in attacco con Tunsil in linea di attacco che esce anche lui per un botta ad una gamba. Speriamo nulla di grave. Non facciamo sciocchezze gestiamo la palla ma senza spingere, chiamate stagnanti e andiamo al punt con poco più di 4 minuti al termine.
 
Altro brivido per noi con Robert Quinn che esce anche lui per infortunio, Alonso rompe una ricezione quasi sicura a centro campo e poi riusciamo a mantenere una buonissima pressione tanto da mettere a segno un nuovo sack ancora con Spence e poi riusciamo a spingere nuovamente il loro regista ad un'altro intercetto, palla nelle mani del nostro McDonald che si sdraia a centro campo. E' inutile il nostro attacco è in riserva, imballato, ha paura di commettere errori da pagare caro e senza guadagnare nulla torniamo subito al punt. Nel finale con 1:46 da giocare la musica all'HardRock Stadium non cambia altro intercetto con Aikins che mette il sigillo a questa vittoria sudata.
MIA 13 NYJ 6
 
Andiamo ad un record stagionale di 5 vinte e 4 perse ma in questa settimana dobbiamo tentare di resuscitare il nostro attacco in vista della prossima trasferta al nord in Wisconsin in casa dei Green Bay Packers.
Giornata storica per il RB Frank Gore che si piazza al sesto posto con 18,204 career scrimmage yards.