logotype
25 -June -2022 - 00:45

I Miami Dolphins hanno messo sotto contratto una loro vecchia conoscenza, il Center Samson Satele che era già stato con noi fino alla stagione 2008. Satele era stato scelto dai Dolphins al secondo giro nel 2007 e si era subito guadagnato il posto di C titolare. p er far posto a Satele i Dolphins hanno dovuto rilasciare il  rookie guard Samuel Longo. Satele grazie alla sua esperienza potrebbe fin da subito diventare il C titolare o come minimo un'ottimo back up di epserienza facendo veramente fare un bel groppo repsiro di sollievo a tutti noi tifosi dei Dolphins.

Nella sua prima stagione da rookie con i Dolphins nel 2007 ha giocato tutte e 16 le partite come titolare così come nella stagione seguente, poi a Marzo del 2009 era stato scambiato con Oakland con i quali ha giocato le 3 stagioni a seguire. Nelle 2 sue ultime stagioni in NFL ha giocato con gli Indianapolis Colts ma a Marzo di quest'anno è stato una vittima del salary cap ed è stato rilasciato.

Nell'allenamento di Venerdì il coach Joe Philbin ha fatto riposare qualche titolare coinvolgendolo poco e dando spazio a tanti back up che per fortuna loro si sono subito messi in mostra. Tra tutti i più concreti sono risultati il giovane WR Rantavious Wooten, il tight end Kyle Miller e l'offensive tackle Jason Fox Oltre a loro pttima impressione hanno fatto anche il Wide receiver Rishard Matthews che sembra aver sviluppato una buona intesa anche con il quarterback Ryan Tannehill soprattutto durante le fasi di red zone offense drills.

E' rimasto fuori ancora per delle noie dovute ad uno stiramento il WR  Mike Wallace che non ha neanche partecipato all'allenamento + scrimmage che si è svolto sabato al Sun Life Stadium davanti a circa 10000 tifosi. Altri assenti a questa esibizione sono stati il WR Matt Haze, il LB Tariq Edwards, il WR Brian Hartline, il quarterback Matt Moore, il defensive tackle Anthony Johnson, il linebacker Jelani Jenkins.
 
Molto bene e constantemente anche il lavoro del rookie seconda scelta al draft di quest'anno per il wide receiver Jarvis Landry di poco ma in vantaggio al veterano wide receiver Armon Binns che l'anno scorso si infortunò ad una spalla ma che quest'anno sembra proprio recuperato. Altro WR veterano in evidenza è Damian Williams.



Matt Moore che giovedì ha avuto dei problemi ad una spalla è stato sostituito più che egregiamente da
Pat Devlin, terzo Qb sulla depth chart che si è trovato a suo agio anche con il secondo attacco beneficiando anche lui del lavoro che sta svolgendo con il nuovo offensive coordinator Bill Lazor.

Arrivando alla linea di attacco dobbiamo segnalare che Fox che dopo essere partito come G ora è stato provato nel suo ruolo naturale di left tackle per tutto l'allenamento di venerdì e che si è comportato bene gestendo la furia del giovane defensive end Dion Jordan.

Il gruppo dei tight ends lavora sodo e bene e senza dare troppo nell'occhio ma le gerarchie sembrano già ben definite e tutto sommato senza variazioni con Clay titolare e dietro di lui Dion Sims, Michael Egnew, Miller, e il rookie Arthur Lynch, staccati di pochissimo seguono Harold "Gator" Hoskins e Brett Brackett.

L'allenamento di sabato nello stadio di Miami ha fatto vedere uno buono stato dei lavori. Tante facce nuove, attacco coordinato da Lazor e tanti nuovi giocatori in vari ruoli, una linea di attacco inedita e quindi tenuto conto di tutte queste novità la prima impressione è stata come minimo positiva.

Il primo attacco non ha subito nessun sack e non c'è stato nessun problema con lo snap del pallone tanto per incominciare. Nate Garner è stato schierato come G titolare mentre Sam Brenner è stato schierato in campo come C con la seconda linea per vedere se ha recuperato illeggero infortunio patito ad inizio settimana. Shelly Smith, preso da poco per essere dirottato a fare il C o RG è stato messo come LG con la seconda unità.


In difesa invece chi è sembrato già bello carico è stato il rookie linebacker Jordan Tripp che è riuscito a strippare la palla al running back Damien Williams, ha recuperato il  fumble e lo ho ritornato schivando vari avversari sino ad arrivare a segnare un TD dopo una corsa complessiva di 73 yards. Defensive end Dion Jordan è riuscoto a mettere a segno 2 sacks contro la seconda linea di attacco.

Bene il RB Lamar Miller che ha corso 36ys in 6 portate e un TD su ricezione,  mentre il QB Tannehill ha terminato la prova con un 15 su 27.

Il rookie wide receiver Jarvis Landry ha ricevuto 2 palle pe run totale di 40 yards, incluso un lancio di 15 yards con relativa segnatura sgusciando tra 2 difensori che lo stavano placcando.

Al termine della giornata al Sun Life Stadium c'è da registrare anche che il tight end Charles Clay aveva abbandonato il campo prima della fine per un problema ad una gamba e si spera che non sia nulla di grave.