logotype
27 -June -2022 - 07:37

Dolphins Media Relations Director Harvey Greene, left, speaks with VP of Football Administration Dawn Aponte and GM Jeff Ireland.I Miami Dolphins e Jeff Ireland hanno deciso di dividere le loro strade di comune accordo. Stephen Ross, Joe Philbin, Dawn Aponte e tutti i tifosi dei Miami Dolphins salutano Jeff Ireland. Mossa che non arriva così per caso e neanche all'improvviso. Da tempo a Miami i tifosi avevano dimostrato contro l'ex General Manager indicato da molti come una persona poco adatta a ricoprire quell'incarico. Quando c'era Bill Parcells anche se lui era già GM sulla carta le scelte le prendeva Parcells ma poi quando si è trovato da solo a gestire le campagne acquisti diciamo che il suo lavoro è sempre stato pieno di ombre.

Nell'ultima partita di stagione a Miami, l’allora General Manager Jeff Ireland ha assistito alla gara in un luxory box insieme all'executive vice president of football administration Dawn Aponte con la quale si è sfogato e per lo più ha tentato di scaricare tutte le colpe su Philbin e Sherman per il risultato negativo conseguito in stagione dai Dolphins.

Ovviamente la signorina Aponte ha pensato bene, fortunatamente per noi tutti, di raccontare parola per parola il tutto a Philbin il quale pare abbia poi cercato un confronto a quattrocchi con Stephen Ross.

Philbin parla con Ross spiegando che lui ha dovuto allenare giocatori presi quasi in autonomia da Ireland perché lui non aveva così tanto potere da poter spingere le scelte. Ross ascolta Philbin e si schiera dalla parte dell’allenatore.

Dopo tutti questi giorni e di svariati meeting intrecciati ieri Martedì 7 Gennaio 2014 i Miami Dolphins hanno pubblicamente scaricato Jeff Ireland. Come minimo dobbiamo ringraziare la Dawn Aponte per aver acceso la miccia della bomba che ha portato a questa svolta che si spera non possa essere che positiva. 

Ireland pensava di avere le chiappe coperte, da più anni nell'organizzazione e pensava di avere più amici di Philbin ma si è sbagliato. Parlare male di altri e scaricare le colpe non gli è servito molto. A Miami non si sentirà di certo la sua mancanza. 

Ora ci troviamo a dover cercare 2 persone per 2 ruoli molto importanti nella nostra squadra e Stephen Ross è già al lavoro per trovare la soluzione.

VP of Football Administration Dawn Aponte


Questa di seguito è l'elenco che vari giornalisti hanno indicato come papabili per la figura di General Manager :

Tom Gamble (Philadelphia Eagles),

Omar Kahn (Pittsburgh Steelers),

Scot McGloughan (Seattle Seahawks) e

Alonzo Highsmith (Green Bay Packers).

Gamble sarebbe tra tutti i preferito di Ross. Un fattore da tenere ben presente è che chi arriverà a ricoprire questa posizione dovrà essere disposto a lavorare in comune accordo con figure già presenti, Philbin & Aponte, almeno all'inizio.

Nella lista non figura Carl Peterson (Kansas City Chiefs) che però essendo un caro amico di Stephen Ross potrebbe comunque aiutare l'amico anche senza avere una posizione definita nell'organico, un amico esperto che regala consigli ed informazioni... una sorta di guru con cui confrontarsi.

Altro nome da poter includere in questa lista è quello del paisà Eric Mangini (ex Browns/Patriots/Jets) con tanta esperienza sul campo in veste di HeadCoach e mente difensiva. Ross e Mangini si conoscono e sono amici e c'è rispetto tra loro il che potrebbe portare a qualche collaborazione tra le parti. Al posto di Kevin Coyle (Def Coord)? Presto a dirsi...

Con la partenza forzata di Ireland un'altra persona che potrebbe tornare a Miami è Brian Gaine ex braccio destro di Ireland per 6 stagioni anche se la cosa ai miei occhi è davvero fantasiosa in quanto Gaine se ha lavorato con Ireland per 6 stagioni e in questi 6 anni non abbiamo risalito la china che verrebbe a fare???

A tutti ora è chiaro che Stephen Ross ha commesso un grave errore nel 2011 quando licenziò solo Tony Sparano lasciando Jeff Ireland al suo posto; quella mossa mancata abbiamo finito di pagarla quest'anno!

Non sappiamo ancora che risultati daranno queste 2 mosse, i licenziamenti di Sherman prima e Ireland poi, ma non possiamo che rimanere fiduciosi in attesa di sviluppi. Una mossa, una scintilla, per smuovere un po’ le acque a Miami ci voleva ed è arrivata proprio nel momento giusto.

Dopo l'allontanamento dell'Offensive Coordinator di Mike Sherman sul sito di ESPN hanno pubblicato una lista dei possibili conditati a rimpiazzarlo. I nomi sono gli stessi ma ho cambiato l'ordine, le posizioni secondo il mio parere.

1. Rob Chudzinski : Chudzinski appena licenziato dai Cleveland Browns dopo solo una stagione come Head Coach, e con una buona epserienza come offensive coordinator. In passato Chudzinski ha svolto un ottimo lavoro con i Carolina Panthers e ancora prima all'University of Miami nel periodo 1994-2003. Unico neo potrebbe essere che Chudzinski non ha esperienza con il sistema West Coast offense.

2. Gary Kubiak : Kubiak potrebbe avere tutte la carte in regola per essere il nostro uomo. Come giocatore ex QB discreto posato una buon cervello. Subito in evidenza come Offensive Coordinator con i Denver Broncos. Anche lui esperto con la West Coast offense. Da Head Coach con i Houston Texans ha portato la squadra dal nulla ai playoff l'anno scorso. In crescita fino a quest'anno contrassegnato da un problema fisico che lo ha costretto prima ad un ricovero in ospedale e poi licenziato dopo 8 stagioni. Ovviamente prima bisogna vedere e sapere qual'è la situazione di salute di Kubiak che a Novembre ha subito un arresto cardiaco durante una partita contro gli Indianapolis Colts. Fino a che non si riprende bene fisicamente però è difficile pensarlo sulla nostra sideline in un ambiente testo nella situazione di "win now" in cui ci troviamo adesso!

3. Ben McAdoo, Green Bay Packers quarterbacks coach : Giovane ma con poca esperienza ma è una persona che Philbin conosce bene e con il quale potrebbe lavorare bene ma sinceramente non sembra avere l'esperienza necessaria da poter reggere in questa nuova posizione da Off Cord. Da tenere presente che nel caso che Philbin dovesse avere una stagione negativa e la società arrivasse al punto di fare un cambio in corsa, durante la stagione, la persona che potrebbe succedergli potrebbe essere proprio l'Off Coord o il Def Coord e quindi una persona comunque di un certo spessore.

4. Hue Jackson, Cincinnati Bengals running backs coach : Jackson è un allenatore in ascesa e con piccoli passi si sta guadagnando rispetto nell'ambiente. per 3 volte ha coperto l'incarico da Off Coord con Washington Redskins, Atlanta Falcons e Oakland Raiders. Esperienza con il sistema West Coast offense che potrebbe favorirlo a discapito di tutti gli altri possibili. In passato è stato anche un buon QB coach e potrebbe essere un buon aiuto per la crescita di Ryan Tannehill.

5. Norv Turner : Sinceramente Turner è la persona più esperta di 5 ma potrebbe davvero essere l'ultima spiaggia e che a Miami è anche bella e lunga. Da anni esperto per l'attacco con ottima esperienza ed è già stato con noi (2002/03) ma con risultati negativi. Sarebbe un dejavù e con poche possibilità di riuscita.