Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, e
chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie  

logotype
20 -November -2017 - 01:31

Notizie

Cardinals bagnati e Dolphins fortunati 26-23 per Miami

Che partita ragazzi! Vinta a fatica all'ultimo secondo con un FG del buon Franks ma a sprazzi abbiamo anche giocato bene sia in attacco che in difesa. Partita delicata partita da dimostrare che a Baltimore ci eravamo presi una settimana di vacanza per centellinare le forze per lo sprint finale... Beh si, forse.
Gli Arizona Cardinals non sono una brutta squadra anzi ma alla fine, sudando fino all'ultimo secondo li abbiamo messi nell'angolo e come in un incontro di pugilato li abbiamo battuti per 3 punti appunto.
Roccambolesca partita viziata dal tempo inclemente con piogge improvvise che hanno reso poco pratico il controllo tra le mani del pallone ovale e questa cosa ha fatto pesare il piatto della bilancia in nostro favore.
Una squadra abituata a giocare in salotto, stadio coperto con le migliori condizioni climatiche, regolarmente si trova in difficoltà quando si trova a dove disputare una gara su un campo all'aperto e con condizioni climatiche non favorevoli.
Anche loro come noi speranzosi per una piazza alla post season arrivano ben determinati e noi, nonostante l'assenza tra gli altri sempre del C titolare Mike Pouncey che ai 2 LBs Kiko Alonso e Jelani Jenkins, pronti a rimediare all'ultima bruttissima sconfitta patita la settimana precedente a Baltimore.
 
Inizio bellissimo con il LB backup Mike Hull che intercetta subito una palla del QB dei Cardinals Palmer a metà campo e regalo che sfruttiamo subito andando immediatamente in meta con un bel lancione dalle loro 28ys in play-action per Stills, extra point ok e 7-0 per noi.
Passa pochissimo e loro sono già nella nostra endzone con una reverse di 56ys poi però sbagliano l'extrapoint. Noi nel mezzo e dietro sembriamo delle pippe. Ci provano subito a sondare quella zona del campo e ci prendono non in contropiede, quasi a calci in faccia. E la cosa peggiore sembra che non abbiamo delle soluzioni valide per tappare questa falla.
 
Fortunatamente questa meta con sbaglio dell'extrapoint tiene la nostra squadra sveglia, si ha subito la sensazione che non c'è da prendere l'impegno sotto gamba. Ma Tannehill lanciando a sinistra per Stills il ricevitore scivola, pattina mentre cerca di cambiare direzione e la palla arriva direttamente nelle mani del CB avversario, intercetto Arizona.
 
 
Fortunata nostra che poco dopo Palmer si fa intercettare ancora al centro del campo questa volta da Rambo torniamo in attacco e riusciamo ad arrivare sulle 2 yards avversarie ma Tannehill commette un fumble e loro recuperano la palla con 30 secondi da giocare nel primo quarto.
 
Poi comunque in apertura del secondo quarto torniamo nella loro meta con un bel TD su ricezione del TE Dion Sims anche se la nostra manovra è un pò rallentata, fatichiamo piove e c'è il terreno bagnato. Dolphins 14 Cardinals 6
 
Piove e smette in continuazione ma loro riescono a muovere la catena e ad arrivare con 3 minuti al termine del primo tempo a calciare un FG che sbagliano e lasciano a noi la palla sulle nostre 35ys dove iniziamo la manovra che poteva essere disastrosa : Tannehill lanciando a sinistra per Landry allineato sulla sideline la palla bagnata scappa di mano e invece che procedere parallela alla linea di scrimmage va in diagonale quasi verso il nostro piloncino... ma poi fortunatamente esce prima di finire in mano nemiche. Nel proseguo pei dobbiamo arrenderci e dare l’opportunità a loro di accorciare il punteggio questa volta con un FG da 56ys e andiamo all'intervallo con il punteggio di Dolphins 14 Cardinals 9
 
 
Alla ripresa nel terzo quarto dalle nostre 26ys Tannehill ben protetto trova Landry in cross da sinistra a destra che riceve nel traffico, qualcuno tenta di bloccarlo ma lui sguiscia via prima sulla linea di fondo e poi si invola verso la loro area di meta e viene bloccato sulle loro 3 yards e poi è Williams che viene imbeccato da Tannehill a destra per la terza meta su passaggio, trasformazione a buon fine e punteggio che si fissa sul 21-9 per noi.
 
 
Partita chiusa? Per niente!!! E ci mettiamo del nostro quando poco prima della fine del terzo periodo mentre Landry riceve il punt da ritornare a centro campo viene colpito da Drake in modo scomposto, gomito contro gomito in quello che poteva sembrare uno scambio di palla andato male. Andato male per noi, perchè Landry colpito perde il possesso e la palla cade a terra e viene recuperata subito da Arizona! Roba da matti, in stile le comiche, ma c'è proprio poco da ridere cazzarola!
 
Alla fine non paghiamo dazio per questo errore e ritorniamo in possesso senza subire nessun punto ma purtroppo subito la perdita del nostro QB titolare Ryan Tannehill che viene colpito con un colpo in ritardo al ginocchio e deve abbandonare il terreno di gioco. Infortunio serio, stagione finita? Fuori lui e dentro Matt Moore. Il terzo periodo si chiude sul 21 a 9 per noi.
Nella prima metà di questo quarto noi siamo abbastanza scorati e loro si muovono meglio, vogliono sfruttare questo momento nostro di disagio solo al pensiero di aver perso il QB titolare.
 
La difesa nostra tiene ma concede troppo e alla fine Palmer trova sempre dove poter consegnare i suoi palloni. Con 7 minuti da giocare i Cardinals accorciano con una bella ricezione in meta nell'angolo destro basso, 6 punti per loro... che tentano di andare al calcio ma la palla viene prima bloccata e poi ritornata dal nostro Wailt Aikens nella loro endzone, cavalcata vincente che vale 2 preziosissimi punti per noi e punteggio che passa a 23 15 per noi!  La difesa ora gioca a fatica, loro sembrano morti ma non muoiono mai come degli zombie. Mammamia che sofferenza.
 
 Ma loro non ci stanno e gli Arizona Cardinals quando mancano 3 minuti alla fine della partita dispensa un ottimo lancio nel cuore della nostra endzone che viene ricevuto per la meta valida per 6 punti del temporaneo 23 a 21.... A questo punto decidono di andare alla trasformazione di 2 punti e Palmer completa nuovamente nella nostra area di meta : pareggio Arizona. Dolphins Cardinals 23-23
 
Partita in equilibrio, la si poteva chiudere prima, e la cosa positiva pensando alle scorse stagioni è che prima questo tipo di partite le perdevamo tutte mentre quest'anno, a partire dalla terza contro i Browns le stiamo quasi vincendo tutte al fotofinish, cosa che non ci è riuscita però sia a Seattle che al Foxboro.
 
 
Ma non importa, c'è Matt Moore in cabina di regia e con lui vinciamo comunque la partita. Azione chiave palla nostra sulle loro 30ys, Moore non ben coperto e quasi quasi si becca un sack catastrofico ma lancia-sparacchia una palla lunga a sinistra sulla side line che viene ricevuta da Stills sulle loro 7ys mentre cade all'indietro e con il CB avversario in groppa. Stills resiste e si trascina quasi sulla goal line.
Sotto un diluvio universale con l'ultimo secondo sul tabellone Franks la metta tra i pali. Vittoria soffertissima ma vittoria Dolphins 26 Cardinals 23. Record 8W 5L e ora?
 
Tannehill non si è rotto il ginocchio ma ha subito un durissimo colpo che lo terrà comunque fuori le restanti 3 decisive partite (Jets, Bills e Patriots) ma per il momento non è costretto a subire nessuna operazione.
Sabato notte giochiamo al Met Life Stadium di East Rutherford contro i Jets per continuare a sognare l'ultimo spot alle wild card della AFC. # FinsUpFromItaly