logotype
16 -July -2019 - 19:03

Notizie

Incredibile rimonta per i Dolphins che spennano i Falcons per 27 a 23

Il tabellone del Sun Life Stadium a fine gara Dolphins Win 27-23Grandissima partita, per impegno e abnegazione. Giocata malino con tanti errori e a volte con dei blackout sia in attacco che in difesa. Importantissima vittoria che ci porta ad un record di 3 vinte e zero perse in stagione, cosa che non accadeva da un decennio. Ma andiamo con ordine. La mancanza di Soliai al centro della difesa si nota subito quando i Falcons corrono bene con dei backups che giocano al posto di Steven Jackson anche lui sulla side line infortunato. Snelling e Rodgers non fanno sentire la mancanza del loro titolare ma la nostra difesa sembr aimpreparata a gestire questi 2 Running Back di piccola taglia ma precisi e potenti. Wheeler e Ellerbe soffrono. Starks ce la mette sempre tutta ma Soliai manca. Il QB dei Falcons Matt Ryan è sempre a suo agio, la nostra linea di difesa non riesce ad esercitare una pressione sufficiente a metterlo in difficoltà. Purtroppo però nel primo quarto anche Cameron Wake è costretto a rimanere fuori per infortunio ad un ginocchio. Di male in peggio.
Loro nel primo possesso offensivo segnano subito un TD con Snelling che raccoglie un passaggino da Ryan, completano un bel drive corale con l'apporto del TE Gonzales del WR Jones. 14 giochi e 80ys in 8:48
Falcons 7 Dolphins 0 1qt


Primo nostro drive in casa in stagione è da dimenticare subito, un sack e un fumble. 3&out e andiamo al punt. I Falcons non si fanno pregare e nel secondo possesso riprendono la marcia verso la nostra endzone che però grazie ai nostri LBs Wheeler e Ellerbe si interrompe prima, lasciando solo l'occasione agli ospiti di tornare si sul tabellone ma con soli 3 punti per un FG da 42ys
Falcons 10 Dolphins 0 2qt

Questi 10 punti subiti in 2 drive concessi danno un minimo di scossa all'ambiente e l'attacco inizia a svegliarsi. Lamar Miller trova spazio e si infila al centro della loro difesa correndo libero per 49ys!!! Esplosivo.
Gibson poi riceve per 19ys e il drive finisce in endzone con una bella meta di Donald Thomas che corre per 5ys; buona l'extra point. Ci riportiamo sotto, abbiamo dato il segnale che non stiamo dormendo.  6 giochi per 80ys in 4:54
Falcons 10 Dolphins 7



Atlanta non si lascia intimorire e manda un'altro segnale di compattezza, di forza, di attitudine. Riprendono in mano la gara con Matt Ryan, bravo, posato, senza mai fretta, lucido e cinico. Ottimo il game plan degli ospiti che dosa corse e lanci coinvolgendo tanti gregari.
Joe Philbin abile a preparare le gare quando si trova di fronte avversari con personale poco conosciuto spesso fatica a replicare le mosse degli avversari... sembra proprio così.
I Falcons con un drive lungo, 12:56 sembrano in totale controllo della situazione. Cameron Wake è fuori e loro in linea di attacco riescono sempre a gestire bene la situazione. Snelling & Rodgers show con ripetute corse, veloci, scattanti e due belle prese per Julio Jones arrivano fino sulle nostre 2 yards ma a fatica, con uno stop "monumentale " di Randy Starks, gli chiudiamo la porta e devono nuovamente accontentarsi di calciare il secondo FG che entra tra i pali.
Falcons 13 Dolphins 7

Con 2:04 da giocare prima dell'intervallo entriamo in campo riposati e con l'intenzione di riportarci sotto. Thigpen nella foga di rimontare tenta di riportare la palla dal fondo della endzone senza decidere di inginocchiarsi e la corre fino alle nostre 12ys. Brutta decisione che ci mette in brutta posizione per riprendere le operazioni. Tannehill riesce a pescare Mike Wallace a dx per 12ys ed è subito primo down. Poi è la volta di Gibson corto a centro per altrey 6ys e subito dopo non trovando compagni liberi Tannehill decide di correre lui in scramble e chiude il down arrivando fino alle nostre 38ys. Timeout
1:01 sul cronometro screen per Thomas che corre per 16ys, primo down ancora e poi 2 lanci in successione per Hartline a sx di 7ys e di 11ys. Dalle loro 28ys purtroppo Wallace non riceve e dopo l'incompleto il nostro Caleb CLUTCH Sturgis la piazza tra i pali con un FG da 46ys. Andiamo al riposo sotto solo di 3 punti e per quello che si è visto in campo, non è male, anzi.
Falcons 13 Dolphins 10 Fine Primo Tempo

Loro ci hanno fatto ballare per tutti i 2 quarti, e hanno gestito benissimo il cronometro. Noi a casa nostra in balia di una compagine davvero ben organizzata, valida e concreta.

In settimana tanto entusiasmo sapendo che al loro mancavano dei titolari, tanti esperti in TV davano noi sicuri vincenti, ma sul campo è sempre tutta un'altra storia. Noi in difficoltà, dietro, a tentare di limitarli facendo una fatica del diavolo.

Home Opener con lo stadio quasi tutto esaurito, con tanta energia, con tanto tifo a tratti assordante... non si può perdere questa prima partita casalinga.

Il nostro primo possesso offensivo della seconda metà è quasi la fotocopia di quello di inizio gara, anzi no, peggio. Subiamo un sack e nel fumble perdiamo pure la palla sulle nostre 28ys e loro in 6 giochi segnano un TD con un bellancio per il TE backup Toilolo che svetta in endzone e cattura la palla, trasformazione buona.
Falcons 20  Dolphins 10

Quello che la difesa costruisce preserva, l'attacco sciupa e siamo di nuovo a meno 10.

Riusciamo a rifarci sotto ancora grazie al piede di Sturgis dopo un buon drive di 9 giochi per 47 in 5:48. Tannehill coinvolge Gibson a volte in ombra ma quando ci mette le mai è un asso davvero. Hartline più che una sicurezza, una costante, davvero lodevole questo ragazzo. Si rivede pere Matthews e purtroppo si rivedono anche maglie avversarie penetrare la nostra linea di attacco e mettere a segno un sack ai danni di Tannehill.
Alla fine ci fermiamo ad un quarto e 2 dalle loro 33ys ed è FG da 47 ys...
Falcons 20 Dolphins 13

A questo punto la nostra difesa inizia a girare meglio. Falcons forse pensavo di avere la partita in tasca e sembrano rallentare un poco. Riusciamo a chiudere meglio sulle corse e loro cercano lanci per White e Jones per sorprenderci ma anche dietro le coperture migliorano. Non riescono più a muoversi con la stessa efficacia e anche Matt Ryan adesso sembra un attimo ansioso. La nostra linea di difesa pressa meglio e loro sono costretti a commettere un holding che di fatto li blocca lontani nella loro retroguardia decidendo di andare al punt.

Sembra per noi il momento di reagire, di dare una risposta, di ripagare la difesa per lo sforzo profuso ma... niente da fare. Tannehill sente la pressione e pensando di imbeccare Clay, al centro, coperto da 2 avversari, gli scarica la palla in malo modo e si fà intercettare come un pollo. Potrebbe essere un tracollo, una tragedia, ma fortunatamente non è così.

Atlanta con 4:30 da giocare nel terzo quarto con la palla recuperata riparte dalle proprie 35ys pensa che sia meglio allontanarsi di fretta da quella posizione per via aerea ma non è la soluzione migliore. Dopo una serie di lanci incompleti vanno subito al punt.
 
Quando poi la riprendiamo facciamo sempre fatica. Atlanta rimane attenta e puntuale a bloccarci. Commettiamo la prima penalità, un holding, John Jerry, trattiene suo fratello, avversario, e Tannehill subisce ancora un sack.
Nel momento che tutto sembra avviarsi verso una agonia lenta e dolorosa arriva il momento che cambia l'inerzia della partita. Il momentum!
Andiamo al punt con Fields, tutti giù downfield, palla ricevuta dal ritornatore che viene stampato dal nostro rookie Don Jones, botta tremenda che fà perdere il controllo della palla, che schizza via a terra e viene ricoperta in mischia dal nostro long snapper John Denney.

I Miami Dolphins con la palla nuovamente in attacco sulle loro 19ys con 1:45 da giocare prima della fine del terzo quarto.
Subito Miller per solo 1 yard, poi Tannehill cerca Miller ancora a sx che il giocatore non riesce a trattenere... sarebbe stata una meta in solitario sulla sideline ma niente da fare.
Al 3&9 Tannehill lancia a sx in endzone Brian Hartline, TOUCHDOWN MIAMI, buon l'extra point. In 3 giochi pareggiamo l'incontro WOW.
Falcons 20 Dolphins 20   

Gli Atlanta Falcons non ci credono, i Miami Dolphins neanche, quasi. Lo stadio è un tripudio, la gente e tutti i tifosi in estasi. Mamma mia!!!

Gli ospiti riprendono la manovra prima della fine del terzo periodo. Nel frattempo Ellerbe subisce una brutta botta, rimane un pò a terra dolorante ma poi esce dal campo con le sue gambe. Jones e White per via aerea e Rodgers e Snelling per terra producono uno sforzo e riescono a muovere la catena. Snelling sembra una furia, si intrufola tra le maglie della nostra difesa e sembra intenzionato a porre fine alla nostra rimonta. Alla fine il nostro CB Brent Grimes per fermarlo gli sale in groppa e lo atterra fermandolo sulle nostre 15ys dopo una galoppata di ben 34ys.
In questo delicatissimo possesso la secondaria sale in cattedra oscurando per 3 volte consecutive Gonzales, Douglas e Jones. Tre incompleti e calciano un FG da 33ys. Buono dentro.
Falcons 23 Dolphins 20

Siamo nuovamente sotto. Solo 3 punti in rincorsa con 11:39 da giocare.
Questo possesso però che potrebbe mettere le cose a posto segnala ancora una certa difficoltà nostra in linea di attacco, altro sack contro Tannehill e altro punt.

Tensione a mille, stadio che tenta di far reagire la squadra e falcons che imperterriti ripartono dalle loro 19ys e con tranquillità, sfruttando al massimo il cronometro, marciano fino dentro la nostra redzone, grazie a due belle prese di Jones di 28 e 15 e qualche corsa di Rodgers, e arrivano sulle nostre 17ys. Anche qui Starks si erige a diga e blocca il runner avversario, Falcons al FG di 35.... fuori! No Good!!! A destra
Falcons 23 Dolphins 20

4:46 da giocare con la palla sulle nostre 25ys.
Inizia il drive della rimonta Tannehill offre la palla a Miller che corre per 2ys.
Matthwes riceve 2 palle consecutive, 7ys e 9ys.
C'è spazio anche per il TE Egnew che riceve per 8ys
Siamo già sulle loro 49ys e ancora Gibson palla pesantissima a dx per 10yscompleto e primo down!
Miller di corsa per 6ys e arriviamo al 2 minute warning.
2&4 dalle loro 33 tutti in piedi, atmosfera elettrizzante, carica di tensione...
Tannehill trova nuovamente Gibson per 4ys a dx che sapientemente danza per evitare l'avversario ed esce dal campo bloccando il cronometro.
1&10 dalle loro 29ys prima incompleto per Clay e poi nuovamente per lui che riceve per 21ys. WOW Primo down.
1&goal dalle loro 8ys Tannehill lancia e trova al centro Gibson che riceve per 7ys e Altanta che chiama TimeOut.
2&goal sulla linea di 1 yard goal line stance loro, noi in I formation : playaction per Miller e poi lancio a "campanile" sul fondo della endzone per il rookie TE Dion Sims che raccoglie la palla con una mano, trattiene la palla. TOUCHDOWN MIAMI! ExtraPoint buono Incredibile..... Mammamia... che sudata.

Drive da incorniciare, per tutti quanti 13 giochi per 75ys in 4:08. Sforzo totale e concentrazione quasi perfetta. A fine gara, stanchi e in tensione abbiamo dimostrato che qualcuno lì ha gli attributi!!!
Falcons 23 Dolphins 27

Guarda il video del drive della rimonta


Porca miseria ci sono altri 38 secondi da giocare
Matt Ryan e tutti i Falcons non ci stanno, provano a reagire, scelgono di andare sul profondo ma Jimmy "RedZone" Wilson intercetta una palla indirizzata alle sue spalle per Douglas e la partita finisce qui!!!
Pazzesco.
Quante emozioni. Grande spirito, grande voglia, "grande squadra" per come ha voluto vincere la partita, ma non abbiamo fatto una partita strepitosa. In difesa senza Patterson, Soliai e Wake diciamocelo abbiamo vinto una partita cruciale.



Miller 8x62ys, Thoms 5x21ys 1 TD
Tannehill 24 su 35 236ys 1 INT 2TDs
Gibson 6x49ys, Hartline 4x56ys 1 TD, Matthwes 4x42ys, Clay 4x40ys
Wilson 1 INT
Ellerbe 9 TKL
Time of Possession loro 37:09 noi 22:51
Penalità solo 2 per 13ys


Siamo in testa alla nostra division, 3-0 come i Patriots che hanno battuto Tampa. I Jets sono secondi con un record di 2-1 dopo che hanno battuto i Bills che ora loro sono con un record di 1-2. C'è tempo per migliorare e per recuperare gli infortunati per la prossima partita che ci vedrà protagonisti al Monday Night Football in quel di New Orleans contro i Saints.