logotype
19 -March -2019 - 23:43

Week 15 2012 Jaguars @ Dolphins 3-24

Week 15 Dom 16 Dic 2012 Jaguars  Dolphins 3-24

GAME CENTER [NFL.com]

Partita da vincere e si e' vinto. Tornava Chad Henne come QB titolare dei Jackonsville Jaguars dopo che aveva trascoro 4 stagioni a Miami che con i Dolphins non aveva giocato malissimo ma alla fine la dirigenza ha preferito lasciarlo libero e a scegliere al draft di quest'anno il QB rookie da Texas A&M Ryan Tannehill, che e' stato il vero mattatore dell'incontro. A parer mio a QB invertiti chi avrebbe indossato la maglia bianca verde arancio avrebbe prevalso comunque vista la pochezza della difesa dei Jaguars. Ma andiamo con ordine. Tempo splendido a Miami, partita che poteva essere interessante per la cerimonia a meta' gara per il tributo di alcuni ex giocatori che venivano introdotti nella "Dolphins Ring  of Honor".
Il punteggio non fa capire quanto comunque i Dolphins hanno "sofferto" per gran parte della partita, ma una partita vinta frutta sempre una bella W sul record stagionale ed era questa la missione da compiere. Fuori dal roster in attacco il WR Devone Bess per problemi alla schiena e in difesa il LB Koa Misi sostituito da Trusnik.

Partono gli ospiti in attacco e nel loro primo drive simette in luce il loro RB Owens che corre e riceve e poi Henne pesca con un bellancio in cross il WR rookie Blackmoon che affetta la difesa da sinistra a destra per poi proseguire sulla side line per circa una trentina di yards. Qualche altra corsa con Murphy e Owens ben controllati dalla difesa di Miami che riesce a bloccare l'attacco dei Jaguars, chiudendo il loro drive con un bel sack di Odrick ai danni di Henne  constringendoli di fatto solo ad un FG per aprire le segnature.

Jaguars 3 Dolphins 0

In attacco Jonathan Martin allienato a sx al posto di Long, poi Incognito Pouncey Jerry e sull'altro lato Garner.
Thigpen il ritornatore di kick off dei Miami Dolphins, terzo in assoluto nella classifica NFL la ritorna solo fino le 21ys e da li' inizia il Ryan Tannehill Show. Bush inizialmente porta la palla, poi e' Moore a ricevere e chiudere un bel primo down sulla sideline a sx. Altro primo down su ricezione di fasano in cross a sx a dx. Bush danzante mantiene il cronometro attivo al centro per 4 ys e poi Tannehill lancia sottopressione per Clay davanti a lui piazzato come valvola si dicurezza nel corto. Per chiudere il down i Dolphins scelgono di andare in verticale a sx  per il rookie Matthews che si estende in volo ma non riesce a trattenere la palla e si arriva cosi' gia' ad un quarto tentativo e 5 dalle 35ys di JAX mettendo in condizione Dan Carpenter di infilare i pali con un FG da 53y che porta il punteggio subito in parita'. Dolphins 3 Jaguars 3.

La difesa dei Dolphins poi trova sempre le contromosse e  le buone coperture di Chris Clemons e Sean Smith non permettono agli ospiti di produrre yards. Il front seven e' sempre efficace e  per i corridori dei Jaguars e per il loro QB Henne diventa subito  dura. la linea di attacco di Jax fatica a contenere la pressione e si riende subito protagonista di trattenute penalizzate subito con delle flag. Punt per loro.

Al secondo possesso per i padroni di casa non succede nulla, sembra una serie di 3 giochi giusto per far scaldare il braccio a Ryana Tannehill che lancia ma senza nessun completo e andiamo anche noi al punt.

Purtroppo poi il Safety Chris Clemons nel bloccare una corsa si infortuna ed e' costretto ad abbandonare il terreno di gioco e il suo posto lo prende Wilson. A tratti Henne fa vedere qualcosa di buono lanciando al suo WR rookie Shorts III e l'ex prodotto di Michigan Wolverines sembra quasi aver voglia davvero di provare a fare lo scherzetto alla sua vecchia squadra. Viene chiamata una penalita' contro Sean Smith che relaga una bella posizione di campo a Jaguars con un primo down automatico. Anche questa volta la chiamata sembra eccessiva ma tant'e'. Gli ospiti proseguono la loro manovra con la palla a Jax sulle loro 45ys per poi varcare la linea di meta' campo proprio allo scadere del primo periodo. Dolphins 3 Jaguars 3.
La difesa guardinga dei Dolphins riesce sempre a gestire la situazione egregiamente concedendo a tratti qualcosina. Purtroppo anche il CB Nolan Carroll si infortuna e anche lui abbandona il terreno di gioco dolorante e al suo posto entra Stanford.  Jaguars che commettono altro holding e si vedono interrompere la serie senza fortuna andando nuovamente al punt. Dolphins con Miller alla corsa in questo nuovo drive e poi al lancio per Clay completo in sprintout a dx. Charles Clay nel rialzarsi si mostra subito dolorante ad una gamba e chiede di uscire.

Grazie ad un fallo personale contro un LB dei Jaguars i Dolphins chiudono il down e si portano sulle proprie 29 con un primo down e 10. La difesa di Jax poi riesce a mettere a segno un sack anche grazie a l'inepserienza di tannehill che rimane per troppo tempo fermo nella tasca e decide di muoversi quando ormai ha poche vie di uscita, prende un bel colpo e perde la palla che viene poi recuperata dagli avversari. Palla ai Jaguars sulle 20yards di Miami. E qui la partita con 11 e 54 da giocare nel secondo periodo prende una svolta... Henne arretra e lancia lungo a sx in stride per il WR rookie Blackmoon che riceve nell'angolino a inches dal piloncino, senza neanche aver eil tempo di pulirsi le scarpe entra in endzone : TD Jaguars. Bel lancio bel gioco ma... ce' una procedura dell'attacco, un ricevitore ineleggibile, azione annullata! Jax costretti ad arretrare. Successivamente i Jaguars riescono ad raggiungere le 10 yards di Miami e ad un 4&1 scelgono di correre per chiuderlo ma fortunatemente in difesa per i Dolphins ce' gente come Wake Dansby Soliai e Burnett che rendono questa scelta ridicola, muro invalicabile, con la endzone che rimane inviolata. Cambio di possesso decisivo con 9e30 da giocare nel secondo quarto con i Dolphins che dalle proprie 10yards azzeccano un ottimo drive che portera' 7 punti sul tabellone. Iniziato malino con una perdita di Bush di ben 3 yards chiuso subito nel backfield, poi Tannehill  pesca sul corto a dx Fasano, e al terzo tentativo trova Thigpen a sx solo che chiude egregiamente il down ricevendo la palla sulle 28yards.

Poi e' la volta di Mattews che riceve sempre a sx ma corto per la chiusura del down e viene incaricato Bush a chiudere con una corsa al centro ma non riesce e allora ci pensa poi Tannehill ad infilarsi tra le malgie avversarie. L'azione prosegue con Tannheill che lancia benissimo ancoraa sx sempre per Matthews che riceve agevolmente e chiude il down. Altra corsa di Bush a sx e poi lancio a dx per Lane corto sulla sideline. La chiusura del down arriva grazie ad una flag : lancio per Matthews all centro che pero' viene ostruito nel ricevere l'ovale, pass interference, primo down Miami con palla sulle 32 yards di Jacksonville. A questo punto entra in azione Donald Thomas con una corsa prepotente al centro buona per 5yards, prima e ahime' ultima prodezza del giorno per lui perche' che anche lui nel rialzarsi si appoggia leggero leggero sulla gamba destra ed esce dal campo. Ginocchio, out. Tannheill corre lui per 9yards e chiude il successivo down. Dalle 17ys di Jax i Dolphins scelgono giustamente di correre con Bush a sx e qui ce' subito la chiusura del down, 11yards di guadagno. Primo e goal dalle loro 6 yards, Bush al centro per 2 yards e si arriva cosi' al 2 minute warning. Alla ripresa con il secondo tentativo e goal dalle loro 4 yards bella playaction con poi lancio in verticale tra le hershmark pe ril FB Lane che riceve solitario in endzone. Buona la trasformazione di Carpenter e Dolphins in vantaggio. Dolphins 10 Jaguars 3 Bel drive, buono il play calling. 14 giochi per ben 89 yards in 7 minuti e 34 secondi, e secondo me e' evidente che forse la scelta di inizio campionato di giocare sempre e solo in velocita' up-tempo in attacco forse non era poi' cosi' azzeccata. Nelle fasi finali del primo tempo Henne completa per 3 volte consecutive un suo WR portando i suoi  velocemente sulle 40yards di Miami per poi chiamare un timeout e ragionare come impiegare i restanti 63 secondo sul cronometro. Mularkey, offense coordinator di Jacksonville, sceglie per il suo attacco di andare nuovamente per via aerea ma la difesa dei Dolphins si dimostra piu' attenta e limita i danni aiutata anche da l'ennesimo holding della linea di attacco avversaria che e' costringe a ripartire da piu' lontano. Ad un terzo tentavivo e 20 con 49 secondi Henne lancia nel mezzo ma non completa lasciando poche alternative ai suoi compagni di sventura per il quarto e 20 : punt che rotola sulle 4 yards di Miami. Dolphins si inginocchiano e tutti negli spogliatoi.

Fine primo tempo Dolphins 10 Jaguars 3.

Durante l'intervallo cerimonia celebrativa per il 40esimo anniversario della Perfect Season'72 con l'esposizione della scritta nel Ring of Honor dello stadio.


Secondo tempo
Le statistiche del primo tempo mettono in evidenza un lieve vantaggio per gli ospiti sia sulle corse che sui passaggi  e ovviamente nel total yards e fortunatamente anche maggior penalita' (7x68yards) che proprio grazie a questo non sono riusciti ad avere piu' punti sul tabellone mentre sono piu' o meno in parita' quelle per i QBs.
I Miami Dolphins iniziano il terzo quarto in possesso dell'ovale e il primo gioco e' davvero elettrizzante. Primo tentativo e 10 dalle proprie 19 e lancione di Tannehill a dx lungo la sideline per Hartline che riceve sulle 44ys di Jax battendo la doppia copertura di CB e S! 37ys di guadagno.
Fasano allineato dietro nel back field come Wing Back che rimane immobile alla destra di Tannehill fino a quando il QB in sprintout a dx si accinge al lancio Fasano entra in azione mettendo a segno un ottimo blocco. Gran bel gioco che di fatto tiene li' un Lb fermo nei pressi della linea di scrimmage. Nell'azzione la RG John Jerry subisce un infortunio e abbandona il campo anche lui sulle sue gambe. nel proseguo del drive Miami arriva fino sulle 5 yards di Jax e si devo poi accontentare di un FG di Carpenter su un quarto tentativo e 4 ma ce' una finta con l'ohlder Fields, il punter della squadra, che prova a lanciare al TE Fasano ma il passaggio lunghissimo verso l'angolo dx della endzone arriva quasi nel parcheggio, e' incompleto. Stranissima situazione, 3 punti persi per un gioco finta eseguito abbastanza male.

I Jaguars tornano in possesso della palla ed iniziano un drive sulle proprie 5yards ma subito dopo andranno al punt grazie al buon impegno delle coperture nel backfield.
Poco dopo i Dolphins accendono le luci per la corsa spettacolare di Bush che si invola per ben 53 yards, ubriacando tutto il pacchetto difensivo dei Jaguars. Una corsa che si sviluppa a dx e che arriva sulle 19 yards degli ospiti. Poi corre Tannehill a sx ma dopo i Dolphins non chiudono il down e devono accontentarsi questa volta senza effettuare finte ad un FG di 30yards con Carpenter.
Dolphins 13 Jaguars 3

[Joe Philbin, Don Shula e Brina Hartline che con la prestazione di questa domenica supera le 1000 yards ricevute in stagione]

Jacksonville non riesce a conquiestare terreno per via aerea se non in guadagni minimi, e ce' da segnalare che Dansby quasi intercetta Henne facendo muro dietro la linea ma la palla cade; altro 3 and out. .
Successivamente la squadra di coach Joe Philbin torna a segnare un FG. Tannehill scappa dalla pressione e trova Hartline libero a dx, poi Bush al centro tiene la difesa compatta in mezzo al campo e poi Tannehill ci corre in mezzo su un gioco di lancio rotto trova un buco al centro e corre in diagonale verso dx conquistando ben 30yards.
Dalle loro 27ys i Dolphins non riescono nuovamente a chiudere il down e si accontantano ancora dell'ennesimo FG di carpenter di 31ys con il punteggio che diventa Dolphins 16 Jaguars 3.

E' un totale dominio con l'avversario che ci prova ma non trova spiragli per impensierire i padroni di casa i queli pero' non trovano il modo di chiudere la partita, di riuscire a chiudere in gabbia un gruppo di giovani giaguari impauriti. A cavallo tra la fine del terzo quarto e l'inizio dell'ultimo periodo Jacksonville tenta una reazione con Henne che si mette in mostra riuscendo a completare nel corto dei bei passaggi che portano a dei guadagni discreti, (9,30,7); il loro RB Owens sembra il giocatore piu' pericoloso, che in questo drive corre per circa 20ys,  buon backup di Drew-Jones infortunato. Purtroppo per loro quando riescono ad arrivare sulle 15yards di Miami ad un quarto tentativo e 1 scelgono di chiuderlo proprio con Owens di corsa ma il LB backup Trusnik si invola dietro la linea di scrimmage da sx a dx e lo blocca prima di attraversare la linea immaginaria del down appunto!
A questo punto il primo drive dell'attacco dei Dolphins nel quarto quarto portera' alla segnatura di un touchdown del TE Fasano, OhPaisa'.
Dal fondo del campo sulle proprie 15ys Tannehill dimostra di averci preso gusto a correre e guadagna con le sue gambe altre 8 ys a dx, poi sia Miller che Bush si dividono le partate in questo drive, corale, e qualche lancio sia per Hartline che per Matthews e Miller con l'azione finale con un passaggio per Fasano appunto a sx in endzone; sprintout di Tannehill a sx che segue Fasano in endzone e gli lancia la palla giusto quando e' completamente smarcato. Trasformazione da 2 punti tentata dai Dolphins e 2 punti che arrivano grazie ancora alle mani di Fasano. A dire il vero forse un po' di fortuna aiuta i padroni di casa in quanto su un lancio, brutto, fuori raggio di Tannehill lungo a dx, il QB viene colpito nettamente in ritardo, penalita' che frutta a Miami un primo down automatico sulle 7 ys di Jax e che mette in condizione a Miami di chiudere il drive con ben 8 punti in totale. In questo drive i Dolphins consumano tutti i secondi a disposizione tra un'azione e l'altra.  
Dolphins 24 Jaguars 3.

Alla ripresa i Jaguars provano a segnare, e ci vanno vicinissimi. Muovono bene la palla, la difesa dei Dolphins e' piu' che tranquilla e lascia "sfogare" gli ospiti. Henne porta i suoi in redzone abbastanza velocemente grazie a dei bei lanci per Shorts e Blackmoon. Arrivati sulle 4ys di Miami con un terzo tentativo Henne lancia per Shorts in endzone che prima viene giudicata come ricezione valida, completa, touchdown, un piede dentro l'altro... sembra di no... suspance... il replay degli arbitri annulla il tutto. All'ultimo tentativo Henne ci riprova ma senza risultato. La partita finisce con i Dolphins che si inginocchiano. Dolphins che salgono ad un record di 6 vinte e 8 perse e aspettano di prendersi una bella rivincinta domenica in casa contro i Buffalo Bills anche se con varie defezioni in quasi tutti i reparti, per poi prepararsi all'assalto finale nell'ultima giornata di stagione regolare in trasferta contro i Patriots.

 

Leggi tutto...

Week 14 Dolphins @ 49ers 13-27

Week 14 Dom 9 Dic 2012 Dolphins  49ers 13-27

GAME CENTER [NFL:com]

 

Soleggiata giornata a San Francisco, e le immagini che arrivano dal satellite ci fanno sognare di essere la a godere dei raggi solari che in questo periodo da noi sono rari o sconosciuti.

 

Nella baia si affrontano i 49ers, che arrivano dalla sconfitta in overtime con in Rams e confermano il QB Kaepernick, ormai titolare nel ballottaggio con Alex Smith, ed i Miami Dolphins sconfitti dai Patriots la scorsa settimana, che affidano le sorti della partita al QB rookie Ryan Tannehill.

 

Inizio partita dei niners con subito un completo di Kap per 20yd per le mani del TE Walker, purtroppo è solo un fuoco di paglia e il drive si conclude con un fumble di Kap ricoperto dagli uomini della baia che evitano i peggiori danni.

 

Il tempo passa e non accade niente fin oltre la metà del primo quarto, quando Miami in possesso dell’ovale prova ad imbastire un attacco degno di nota. La scelta di far correre Reggie Bush è quasi un obbligo, tuttavia anche un paio di ottimi completi per il WR Bees portano i delfini nel territorio dei niners e già in raggio da field goal. Qui entra in gioco la difesa dei 49ers che riesce proprio a concedere solo i 3 punti, grazie anche ad un sack di Aldon Smith (in procinto di battere il record di franchigia per sack) che ricaccia indietro Miami.

 

Rientra in azione Kap per i niners e per dare vita all’attacco sterile che contraddistingue ormai da tempo le azioni degli uomini della baia. Le corse di Gore e qualche penalità a favore portano Sanfra nelle 30yd di Miami ma il sodalizio Kap-Crabtree si blocca e la squadra rosso-oro si vede costretta a al field goal realizzato che porta la partita in parità.

 

Alla ripresa del gioco Miami combina un mezzo pasticcio con gli special team: un buon punt mette la palla sulla 1yd dei niners ma che colui che se la ritrova in mano (Freeney) pensa bene di fare un altro passo pestando clamorosamente la linea della end-zone e vanificando il tutto. Intanto il tempo vola, siamo già al “two minutes warning” e visto il tempo speso per raccontare il pasticcio dello special team verde-acqua, vi lascio immaginare come possa essere il resto.

 

Comunque arriva finalmente il risveglio per Kap e compagni con il qb che completa ancora per Crabtree e, perfino, per Randy Moss che con due ricezioni porta i niners dentro le 30yd di Miami. Altro completo e Sanfra è dentro la red zone, ma si sa le squadre in salute è proprio nelle 20yd finali che fanno vedere la loro grandezza e San Francisco di questo periodo non è quel tipo di squadra. Costretti  al field goal i niners fissano il punteggio sul 6-3 e si va tutti al riposo dopo due quarti bruttini e inconcludenti.

 

Inizia il terzo quarto e di vedere Miami che guadagna del terreno non se ne parla neanche ma nemmeno per i niners la musica cambia.

 

Miami ha già combinato un pasticcio nel secondo quarto, avrà imparato la lezione? Nemmeno per sogno, un punt dei niners bello profondo con il ritornatore Thigpen pronto a riceverlo si rivela l’azione d’attacco più redditizia per gli uomini della baia. La palla sfugge al ritornatore e viene prontamente ricoperta da Spillman dei sulle 9yd dei delfini! Da quella posizione finalmente San Francisco può entrare in end zone con Gore e allungare il punteggio sul 13-3! Gore con questo TD  pareggia il record di Roger Craig di TD su corsa.

 

Thigpen si vuole far subito perdonare e riesce in uno splendido ritorno di 56yd che viene stoppato in tempo per impedire il TD dei Dolphins. Finalmente qualche emozione verrebbe da dire. Peccato che da li in poi, a parte un primo down conquistato Miami non ottenga altro e si veda costretta ad un field goal dalle 53yd che il kicker Carpenter trasforma riportando in partita i Dolphins: 13-6.

 

Sanfra e Kap chiamati a rispondere non si fanno pregare; ormai è Crabtree il terminale per i passaggi mentre le corse sono alternate con il positivo apporto di Gore e di L. James, e c’è anche il tempo per assistere ad trick play dei niners che con una “flea flicker” provano a trovare in end zone Randy Moss che, evidentemente ostacolato dal difensore di Miami, non prende la palla e non ottiene nemmeno il lancio del classico fazzoletto giallo dagli arbitri. Le corse di Gore e James fanno scrorrere il tempo fino alla fine del terzo quarto con i niners sulle 20yd dei rivali della Florida.

 

Una splendida ricezione di Gore per 19 yd porta vicinissimi i niners alla marcatura che si concretizza nella successiva azione del RB Dixon con il punteggio che recita 20 a 6 per Sanfra.

 

Nel quarto quarto Tannehill, Bees e Bush mettono finalmente in atto un drive che fa guadagnare parecchie yards ai Dolphins. L’azione che non ti aspetti è però proprio la corsa del QB Tannehill che brucia la difesa dei niners con ben 20yd di guadagno. Ormai Bush è “caldo”, corre riceve e completa che è una bellezza e Miami si trova sulle 3yd pronta a segnare il TD che riaprirebbe la partita, ma la difesa dei niners sembra reggere l’assalto e Miami è costretta ad un “quarto & goal” decisivo.

 

La splendida ricezione del TE Fasano riapre i giochi e ci regala una partita a poco più di 8 minuti dalla fine: 20-13.

 

San Francisco non fa niente per chiudere la partita e Miami ha ancora una possibilità pareggiare l’incontro, prima Bush e poi Tannehill infatti avanzano la palla e si portano sulle 35yd dei niners, ma la pressione della difesa riesce ancora a bloccare l’attacco della Florida, che non riesce a chiudere un 4° down restituendo la palla a San Francisco.

 

I niners ora si ritrovano la palla in mano con poco più di 4 minuti con l’obiettivo di far scorrere il tempo, e risultadecisivo per le sorti della partita, in favore dei niners, un primo down di James.

 

Ormai Miami prova a fermare il cronometro con i “timeout” ma una finta di corsa per Gore, che disorienta la difesa della franchigia della Florida, permette al QB Kaepernick di arrivare intoccato in end zone dopo 50yd di corsa entusiasmanti! Il risultato cambia ancora e San Francisco prende il largo: 27-13.

 

L’immagine della tv si sofferma sull’altro Qb Alex Smith intento a guardare il campo e se la situazione continua così putroppo per lui questo suo guardare sarà piuttosto protratto nel tempo!

 

La partita in pratica termina qui, c’è da registrare l’ennesimo sack di Smith e il cronometro che va a terminare stancamente questa partita che ha regalato le sue emozioni solo nel finale.

 

Vincono i 49ers quindi e fanno un passo verso i playoffs anche se Seattle non demorde e i Packers sono li, pronti ad approfittare di un passo falso per “rubare” il secondo posto nel tabellone della NFC. Per Miami buona partita con la difesa sugli scudi a far la voce grossa in alcune situazioni e buone cose dal rookie Tannehill.

 

I niners, se vogliono avere un futuro in post season, dovranno certamente migliorare le giocate offensive che non si devono basare soltanto sull’estro di Kap, altrimenti l’attacco risulterà sempre essere piuttosto prevedibile come in verità lo è stato anche nella precedente partita.

[articolo di Robe66 x Touchdown Magazine http://www.touchdown.it/9592-san-francisco-abbatte-miami-ma-che-fatica-per-i-niners/]

 

Leggi tutto...

Week 12 2012 Seahawks @ Dolphins 21-24

Week 12 Dom 25 Nov 2012 Seahawks  Dolphins 21-24

Miami giornata bellissima, sole, temperatura fantastica partita tra 2 squadre simili con 2 QB rookie titolari e con molti giovani a roster. Pronostisco dedi bookmakers leggermente favoriti gli ospiti, non solo per il record milgiore ma anche grazie alla partita giocata malissimo la settimana precedente dei Dolphins contro i Bills. Dobbiamo dire subito che il QB di Seattle Russelll Wilson e' tra le positive novita' di questa NFL 2012 e Tannehill che e' stato ad un passo ad essere considerato come miglior sorpresa, qualitativamente parlando dietro Luck e Griffin III, che nelle ultime 3 partite, 3 sconfitte aveva poco impressionato anzi, aveva fatto notare forse il suo relale valore di buon QB, ma giovane e inesperto. Seahawks con un record vintente di 6-4 Dolphins perdente 4-6 a migliorare la propria posizione in classifica. Seattle si presenta subito con Lynch, poderoso RB potente e punitivo pronto a testare la difesa di Miami che nella prima porzione del cmapionato era tra le migliori ma poi era stata distrutta da Titans e Bills. Inizio con Seattle in attacco che non riescono a muovere la catena anche grazie alla maggior attenzione del reparto difensivo dei Dolphins. Miami inizia male con un Bush esitante ben controllato dalla difesa di Seattle, con un drop di Hartline e poi con un intercetto di Tannehill nel primo quarto al secondo possesso offensivo che pero' fortunatamente non portera' Seattle a segnare dei punti. Un errore tutto suo senza per una brutta lettura su Bess  in srpint out a destra verso la sideline  con il LB che dal centro si sposta a lato daventi a Bess e riceve la palla senza problema.


Ancora la difesa dei Dolphins rimane concentrata e riesce a fronteggiare bene gli avversari. Per Lynch e' difficile riuscire a trovare spazio, ma Russell sul gioco aereo riesce a completare in mezzo al campo ma non a sufficienza per avanzare finendo il drive con un punt. L'esito positivo dello spot difensivo di Miami crea sicuramente un clima piu' disteso, l'attacco sembra piu' deciso e Bush sfoggia subito una bella corsa a destra chiudedo subito il primo down. Euforia che dura pochi secondi perche' Jake Long si fa battere e Tannehill subisce l'ennesimo sack. Fortunatamente il disastro non si completizza con un rischioso screen centrale nel traffico con la palla che rimbalza e rimane li' per tutti ma cade a terra. Niente di concreto, Bess per poche yards e quaindi altro punt per noi. Il loro special team e' buono, il ritornatore trova dei bei blocchi e arrivano sulle loro 45ys. Dalla nostra parte Kevin Burnett nel mezzo fa notare la sua presenza chiudendo sempre molto bene, e in linea Soliai e Starks sembrano iniziare a carburare. Wilson alla fine se non trovo ricevitori liberi corre al centro pericolosamente, la sua mobilita' e' un pericolo, ma e' la nostra safety Jones che lo blocca constringendoli al punt. Prima della fine del primo quarto entra Thomas al posto di Bush e corre come un treno in mezzo chiudendo un bel primo down. Puoncey commette un holding e torniamo indietro di 10ys, sulle nostre 21ys  con un 1e20 ma Thomas ci riprova correndo a destra con un guadagno piu' modesto di 9ys! Al 2 e 11 ne corre altre 8ys a sinistra, e al 3 e 3 Tannehill completa su Bess ma per solo 2 yards circa e torniamo al punt con Fields. Finisce cosi' il primo quarto in partita' 0-0

Primo periodo di studio, squadre contratte. Dansby ha il suo bel dafare per bloccare Wilson in solitario al centro e sempre reattivo il reparto linea difensiva con Wake sempre all'erta insieme a tutti i suoi soci. Seattle pero' e' ben messa, buono il loro playcalling e Russell Wilson che non sembra davvero un QB rookie, sempre a ben ponderare le sue scelte se lanciare e a chi o correre e dove. La sua sfortuna e' avere comunqe difronte gente come Soliai e McDaniel che lo riescono a placcare in un pancake tackle d'altri tempi proprio sulla linea di scrimmage. Per i Seahawks comunque in bella evidenza il loro WR Rice e il TE Miller. Lo special team di Seattle poi ferma il punt sulla linea delle 6 yards di Miami e i Dolphins si affidano subito alle corse di Daniel Thomas per bucare la linea di difesa avversaria con buon successo. Una delle note sicuramente piu' positiva e' quella di rivedere sveglio attivo e partecipe alla manovra di attacco del TE Clay che si ritaglia sempre un posto per poter ricevere. E' Bess comunque che fa sempre accendere le scontille con le sue cross. Lanci medio raggio per Tannehill per Clay e Bess sono il liet-motiv per il primo possesso offensivo del secondo periodo dei padroni di casa. Ce' spazio anche per delle corse del reddivivo Bush che viene chiamato a portare la palla anche al centro tra la linea nemica, prima e poi a sinistra dove si invola fino in endzone con una bella corsa dura, decisa sofferta sfuggendo a piu' di un placcaggio e trovando un pertugio per tuffarsi in corsa nell'angolino dopo 22 yards. Grande l'apporto del Centro Mike Puncey che in pulling si sgancia e conduce un ottimo blocco quasi sulla side line. Touchdown Miami che infiamma la squadra, il coaching staff e il poco pubblico presente. Trasformazione a buon fine e punteggio 7 a 0 per i padroni di casa.

DOLPHINS 7 SEAHAWKS 0

Niente da dire, dal fondo fino in meta con delle belle azioni contro una bella difesa. Con poco piu' di 5 minuti da giocare prima di arrivare all'intervallo Seattle riottiene la palla e riparte dalle proprie 20ys grazie al touchback. Pete Carroll si affida subito a Lynch ma il contain della difesa dei Dolphins funziona abbastanza bene e quindi Wilson che poi corre centralmente ingannando la difesa al secondo tentativo e al terzo con 3 ys da conquistare scarica lateralmente uno swing al RB che frutta piu' di 20 yards di guadagno. Dansby e Burnett non si fanno trovare impreparati nel mezzo e Seattle arriva al 2 minute warning sulle 37ys di Miami : lancio lungo a sinistra della difesa dei Dolphins, sulla sideline, lancio per Tate che riceve mentre scavalca quasi aggrappandosi sopra il difensore R.Stanford. Gli arbitri danno ricezione valida, nessun fallo, nessuna flag. Per me interferenza offensiva ma di brutto brutto brutto! 32ys di guadagno. Primo e goal dalle 5 yards di Miami prima corsa al centro senza risultato al centro ma poi su un'azione di lancio Wilson prima evita un sack squisciando dalle mani di Jared Odrick per poi trovare nell'angolino a destra un suo ricevitore, McCoy, per la meta del momentaneo pareggio grazie anche al punto addizionale andato a buon fine. 7 pari, peccato. Un pareggio cosi' 29 secondi dal termine della prima parte della gara non e' divertente e cosi' in questo modo poi... Miami sceglie di inginocchiarsi e di andare negli spogliatoi.

DOLPHINS 7 SEAHAWKS 7


Alla ripresa sono i Dolphins ad avere la palla. Subito una corsa con Bush e poi 2 lanci consecutivi, fotocopia per Hartline che chiude due downs a destra. Poi sempre Bush al centro e lancio sempre a destra per il TE Clay ma ce' un vizio di procedura, troppi in motion prima dello snap, penalita' declinata perche' con la ricezione non abbiamo chiuso il down e cosi' al quarto tentativo andiamo al punt. In questa fase i Seahawks sembrano decisi a fare male e partono benissimo con un Wilson che acquista sicurezza e guida piu' che egregiamente i suoi verso la nostra area di meta. A tratti i nostri assetti difensivi mettono in crisi le letture del giovane QB che perde piu' tempo del necessario per rilasciare la palla. Ottime le coperture nostre anche sul TE e in generale sui ricevitori. Per le corse loro sono in difficolta' la nostra linea penetra sempre e chiude e concediamo un po' di terreno sui giochi di lancio. Ce' da dire che loro sono poco disciplinati, e commetteto delle inegnue penalita' che rallentano laloro produzione. Su un 2 e 10 dalle nostre 24yards Wilson rischia il decollamento sfuggendo ad una bracciata mortale di Tony McDaniel abbassandosi all'ultimo secondo e contento di essere ancora vivo corre come un forsennato fino alle 5 yards di Miami. Poi i Seahaws segnato un touchdown con un lancio pe ril FullBack Robison che entra in meta a sinistra, segnatura che con il calcio porta in vantaggio Seattle.

SEAHAWKS 14 DOLPHINS 7

Con poco meno di 4 minuti da giocare del terzo quarto i Dolphins provano a ribattere e Ryan Tannehill con un lancio per Bess supera il record di Dan Marino(2,210) per yards lanciate come rookie in stagione (2,217), ma diciamo che il gioco nel 1983 era un po' differente. Comunque Miami inizia a trovare la difesa di Seattle piu' arcigna, piu' chiusa, piu' ben disposta e allora Tannehill inizia a correre anche lui come ha fatto in precedenza Wilason infilando un corridoio centrale e guadagnando circa 20yards. Cosa simpatica da segnalare che l'impianto di irrigazione si attiva e getti d'acqua sbucano ovunque in campo innaffiando i giocatori. Purtroppo poi un lancio viene deflettato e il drive si interrompe a centro campo, andiamo al punt. Gran bel calcio di Fields che viene atterrato sulle 4 yards avversarie. finisce poi cosi' anche il terzo quarto con gli ospiti in vantaggio di una meta.

SEAHAWKS 14 DOLPHINS 7

Ultimo periodo con i Seahawks che ripartono dal fondo del loro campo sulle loro 4 yards irescono ad orchestrare una buona manovra con 2 primo downs consecutivi, prima su pass a sinistra e poi di corsa a destra portandosi sulle loro 35ys, breve stop di Dansby che blocca la loro corsa al centro e poi Burnett pallaca il ricevitore prima della chiusura del down lasciano a Seattle un terzo e 4 nel quale Wilson prova a trovare un ricevitore sulla sideline a meta' strada per la endzone che pero' non trattiene la palla forzandoli al punt. Il possesso seguente per i Dolphins fa muovere la squadra dalle proprie 18 yards fino in endzone. Sono molti i protagonisti di questo drive sintomo che e' proprio il lavoro di squadra la carta vincente dei Miami Dolphins. Nessuna prima donna e tanti gregari che si impegnato e svolgono i compiti assegnati piu' che decentemente. Tannehill prima trova Clay a meta' cmapo per un lancio completo di 19 yards, poi e' la volta della corsa di Thomas per 6yards a destra con la seguente chiusura del down con una bella ricezione di Bess sulle 30 di Seattle e che prosegue direttamente in red zone avversaria sulle loro 18yards. Bella endaronund da destra a sinistra di Moore per ben 9yards e poi chiusura su corsa ancora di Thomas. Attimo di panico poi sul primo tentativo e goal dalla linea delle 7 yards di Seattle quando Tannehill sotto pressione lancia per Fasano a sinistra ma la palla viene intercettata in endzone da Wagner, ma ce' una flag, fallo personale su Tannehill casco contro casco subito dopo il rilascio del pallone. Primo down automatico e palla sempre ai Dolphins.Palla sulle 3 avversarie e questa volta Thomas di corsa si infila tra le maglie delle 2 linee a destra per il touchdown del pareggio con l'addizionale di Carpenter il punteggio diventa

DOLPHINS 14 SEAHAWKS 14

Bel drive intercetto a parte, 7 giochi per 82 yards in poco meno di 4 minuti. Entusiamo che dura pochissimo perche' al ritorno del kickoff il loro ritornatore vecchia conoscenza (ex Jets) Washington riceve la palla sulle proprie 2yards e riesce a trovar eun modo per cavalcare le restanti 98yars fino nell'area di meta dei Miami Dolphins! Calcio trasformato e Seatte dinuovo in vantaggio prepotentemente 21 a 14.

SEAHAWKS 21 DOLPHINS 14

La palla torna in possesso dei padroni di casa che non ci stanno, scossi a dir poco per il sorpasso e ritornano in campo piu' che agguerriti. Con  meno di 8 minuti da giocare si inizia con un touchback che permette alla squadra dei coach Joe Philbin di ripartire dalle 20yards e qui la scintilla l'accende Reggie Bush che si mette piu' ch ein mostra con una bella corsa di ben 22yards a destra sfruttando un ottimo blocco di Fasano. Palla sulle nostre 42 yards che prima cade incompleta per Hartline e poi Bush ancora la riporta avanti per 3 yards sempre a destra. A questo punto invenzione con un lancio a destra per Thomas che si dimostra anche capace di ricevere e guadagnare 18 preziose yards nel traffico evitando in modo quasi leggiadro qualche placcaggio. La nuova serie di 4 tentativi riparte dalle loro 37yards con una nuova bella corsa di Bush a sinistra buona per 8yards, Seattle in difficolta', annaspano e il nostro ritmo li' tiene li' quasi con le spalle al muro. Il secondo tentativo e 2 dalle loro 29yards mette il suggello sulla prestazione dell'attacco quando Tannehill lancia ben protetto il TE Charles Clay direttamente sulla linea di endzone a destra smarcatissimo. Finalmente Clay ce' e si fa vedere, addizionale di Carpenter tra i pali e nuovamente partita in parita' a 21 punti.

DOLPHINS 21 SEAHAWKS 21

Grande risposta corale dopo il soprasso e con 6 giochi in meta in 2 minuti e 41 secondi!
A questo punto mancnao solo poco piu' di 5 minuti da giocare, loro si sono dimostrati una squadra di carattere che riesce sempre a ribattere colpo su colpo. Ultimo drive offensivo per i Seahawks riparte nuovamente dalle 20yards dopo l'ennesimo touchback con Wilson che con Lynch provavno a rifarsi sotto. Buona la scelta dei giochi, corse del loro RB che prova a sfincare ulteriormente la nostra difesa senza troppo successo comunque, e 2 lanci precisi. La nostra difesa sempre indiavolata, i pochi tifosi iniziano a farsi sentire le la loro manovra sempre lenta e sempre sotto controllo da parte nostra. Lynch ci prova ma Dansy e Misi ci sono e si fanno sentire. Prima del 2 minuti warning loro lanciano e completano sulle nostre 40yards sulla sideline a sinistra mantenendo le loro speranze di vincere sempre intatte. Dopo il 2MW  Wilason pressato scarica sulla sicurezza ma il gioco viene bloccato dietro la linea di scrimmage, perdita di terreno, di 1 yard. Al gioco successivo al terzo tentantivo Wilson sotto pressione viene travolto da Misi al centro mentre tenta di sfuggire e questo e' un sack che tiene i Dolphins in partita. Seattle sulle nostre 49yards con un quarto e 17yards sceglie di andare al punt con la palla che viene ricevuta da Bess con un fair catch sulle nostre 10yards.

Un minuto e 32 secondi primo e 10 con Tannehill che trova Bess a centro che riceve e corre a sinistra per un totale di 19yards. Poi Tannehill non trova nessuno smarcato e corre lui al centro per 15yards, altro primo down. spike per fermar eil tempo ma non tutti erano in linea e una flag contro il nostro ricevitore rookie Matthews ci fa arrestrare di 5yards. Diventa un primo e 15 yards con il quale questa volta il rookie QB Tannehill lancia ancora Bess che si eleva e riceve una bellissima palla. Altro primo down e catena che si muove, Seattle in bambola spazi tra le loro maglie. Sulle loro 36yards con 29 secondi loro chiamano un timeout e ci permette di far eil punto della situazione, facendo anche repsirare un attimo tutti. Tannehill poi trova Clay a sinistra che riceve ed esce a lato dopo 7yards. Terzo e 4 yards con 24 secondi corsa centrale di Thomas che chiude il down! WOW... Philbin aspetta e fa scendere il cromomentro sui 4 secondi per chiamare timeout. Primo tentativo e 10 sulle loro 25yards, formazione da fieldgoal e quindi Dan Carpenter e' chiamato a mettere la palla tra i pali con un calcio di 43 yards (25 yards da dove viene sneppata la palla + 10 yards  della endzone + 13 yards da dove l'holder dietro al long snapper aspetta la palla per essere posizionata a terra). Snap buono, posizionamento buono, calcio perfetto! I Dolphins finalmente tornano a vincere contro un avversario ostico e ben preparato. Dimostrazione di Miami che non ce' sta ad avere quel record sulla carta e che provera' nuovamente settimana prossima a dare fastidio anche ai piu' blasonati arcirivali dei Patriots. Dolphins che migliorano il loro record portandosi su un 5-6 e lasciando i Seahawks ad un 6-5.
Da segnalare prima partita in rimonta per il QB Ryan Tannehill che e' e' dimostratto comunque concreto lanciando qualcos ain piu' dell'ottimo Wilson che alla fine ha sofferto la  nostra difesa. Buon cosi'. Finale

DOLPHINS 24 SEAHAWKS 21

Leggi tutto...

Week 13 2012 Patriots @ Dolphins 23-16

Week 13 Dom 2 Dic 2012 Patriots  Dolphins 23-16

GAME CENTER [NFL.com]

A Miami prima dell’inizio della partita piove, palla nostra Thighpen fino sule 15, poi lancio incompleto per bess a sx e poi Bush di corsa al centro, terzo e 3 lancio pigro lento basso a sx per Matthwes incompleto e andiamo al punt. Snap basso Brandon Fields non trova la palla gli cade 2 volte e non riesce a calciare, viene placcato, disastro. palla a loro sulle nostre 12ys.

Loro corrono a dx ma ce' una flag, holding New England, 10 yards indietro.  Palla px loro 1 e 20 dalle nostre 22ys Brady lancia per il te Hernandez nell'angolino ma il giocatore non trattiene, incompleto. secondo e 20 lancio al centro per  Welker buono per 12ys. terzo e 8 lancio di Brady completo per Hernadez sulla linea di chiusura del down. per gli arbitri e' 1st down. sulle 2yards nostre primo e goal per loro playaction e poi lancio in fondo alla endzone, incompleto. secondo corsa a destra, dentro touchdown New England. brutto inizio. subito la difesa chiamata all'impresa... male, addizionale tra i pali,  PATRIOTS 7 DOLPHINS 0

Palla nostra corsa ma perdita di 2 yards al centro. secondo e 12lancio lancio per Hartline, completo sulla destra, terzo e 4 lancio a sx per Bess, quasi intercettato. e cosi' andiamo al secondo punt che questa volta funziona bene. ritornatore fermato sulle loro 25ys.

Brady al lancio a dx per il te Hernandez, incompleto. secondo e 10 lancio lungo all'altro te Fells che si allunga ma non riceve, incompleto. ora lancera' a Welker a dx... lancio a Edelman a dx il clone di Welker, completo. 1 e 10 corsa di Woodhead al centro 5ys. 2e5 screen centrale per Welker, completo, chiusura del down. 1e10 dalle nostre 45 lancio in endzone incompleto con Brady che sfugge ad un sack. 2e10 lancio x Welker a dx completo, chiuso il down. 1e10 corsa al centro, flag, holding New England. dalle ns 45 1e20 lancio per Welker completo a dx. 2e7 corsa al centro x Woodhead 1yard. 3e6 lancio incompleto brady sottopressione, ottimo lavoro del  front seven  e Patriots che tentano un fg di 49 yards, calcio lungo ma il vento sposta la palla a lato. Fuori.

1e10 x noi dalle ns 39ys Bush di corsa a sx 4ys. 2e6 lancio a dx x Hartline, completo chiusa del down. 1e10 dalle loro 48ys ottima playaction, lancio lungo per Hartline in endzone ma non ci arriva era solo. 2e10 Bush al centro 4ys. 3e6 lancio fuori misura di Tannehill a sx sula sideline... male non ci siamo, altro punt per noi, palla a loro bloccata dal nostro spelcial team sulle loro 2yards bene.

Patriots 1e10 dal tombino corsa al centro 2ys sudate. 2e8 lancio x Hernandez a sx completo e via di corsa per 10 15ys. 1e10 dalle ns15 lancio a sx x Hernandez, palla nelle mani di Rashad Jones che la ritorna in meta ma ce' una flag. gli arbitri decretano che dopo l'intercetto ci sono 2 falli uno per squadra, annullato il ritorno ma palla ai Dolphins, peccato.

1e10 sullo loro 34ys Thomas di corsa al centro per 3ys. 2e7 corsa in end around per Thigpen, chiusura del down. 1e10 dalle loro 23ys Thomas a dx ma ce' un holding contro di noi. John Jerry.1e20 dalle 33ys playaction e lancio fuori sul lato dx. Tannehill sembr anon ingranare boh 2e20 Thomas al centro viene toccato, fumble. la palla schizza ma poi Incognito riesce a ricoprirla. che fortuna. 3e19 attacco imballato, sembrano gia' tutti in apnea, Miami chiama un timeout. Tannehill di corsa al centro, e subisce un facemask ma nessuno l'ha visto. mah? JakeLlong e' fuori  per un problema ad un gomito,  sinistro. 4e13 per i Dolphins tentiamo un fg di 44ys con Carpenter, siamo a favore di vento. calcio buono a fine primo quarto con 1 secondo da giocare sul cronometro PATRIOTS 7 DOLPHINS 3

 

palla a loro sulle proprie 24ys. 1e10 lancio a sx per Welker completo x 8ys. 2e2 corsa a sx ma non ce' spazio, perdita di 2yards grazie a Wake. 3e4 lancio a sx x Welker che scivola ma riceve ma non basta x chiudere il down, Patriots al punt su il 4e1, prima del calcio ce' una flag, contro New England, 5ys indietro, 4e6 x loro.

palla ricevuta in fair catch, ce' Wilson a terra, ma abbiamo colpito il punter, Jimmy Wilson arriva come un proiettile lo abbatte dopo il calcio e rimane a terra scosso. fallo contro di noi, primo down automatico per loro. peccato. la nostra difesa aveva iniziato a chiudere bene a pressare bene... speriamo non perdano intensita'. Wilson e' sempre sdraiato a lato in sideline. loro 1e10 lanciano incompleto. completo per Welker a sx che chiude il down. loro ora sono in nostro territorio. ns 42 lancio al 1e10 per Welker sulle 35ys che riceve in tuffo.2e3 lancio al centro ma buona difesa di Jones, flag contro di noi, assurdo interferenza! roba da matti. primo e 1' x loro sulle ns 31ys 1e10 lancio a sx toccato da Dansby, incompleto. 2e10 lancio a dx Hernandez evita il placcaggio e chiude il down. copertura ridicola! Stanford! 1e10 sulle ns 18ys lancio al centro x Welker completo x 8ys. 2e2 corsa al centro, chiuso il down, no. 3e1 sulle ns 8ys corsa al centro, chiuso. 1e goal dalle ns 7ys lancio as x in endzone, poteva essere un intentional grounding non c'era nessuno. ma sono i Patriots loro, 2 e goal lancio a sx per Welker, ricezione, e da solo in meta, difesa scandalosa su questo gioco. tutti a blitzare al centro e nessuno o meglio solo 1 a coprire a sx 3 ricevitori. assurdo. calcio buono.  PATRIOTS 14 DOLPHINS 3.

Palla in endzone alla rimessa in gioco ripartiamo dalle ns 20ys. 1e10 per noi corsa di Bush al centro x 4ys. 2e6 lancio per lane a sx che la perde e la recupera. 3e4 Tannehill dorme tiene la palla li' 3 ore, subisce un colpo mentre stava lanciando. sack, perdita di palla. palla a New England.  Wilfork la recupera, pazzesco. 1e10 per i patriots dalle ns 25ys soliai arriva come un treno con Wake e prendono in pieno Brady, sack. 2e17ys. lancio e Tony McDaniel quasi intercetta ..peccato. 3e17ys lancio x Welker ricevuto ma non sufficiente x chiudere, New England tenta un fg di 43 ora a favore di vento, palla dentro.  PATRIOTS 17 DOLPHINS 3.

New England in totale controllo. la nostra difesa la linea gioca benino ma non e' cosi' per le secondarie e a volte anche i linebackers. Brady esperto, Welker un assassino. per noi Tannehill deve svegliarsi.

 

Touchback per e ripartiamo dalle ns 20ys. corsa al centro di Bush, bella quasi 8ys ma ce' una flag contro Fasano, torniamo indietro di 10ys, 1e20, Hartline corre da solo, prima di tutti, false start, altre 5ys di penalita'. ce' scoramento, e mancnao ancora 6e29 secondi da giocare nel secondo quarto. lunga giornata x noi. 1e25 lancio a sx per Fasano, riceve e guadagna 14, 2e11 Bush a dx chiude il down di corsa prepotente, bella corsa, ce' un minimo di reazione. meno male. 1e10 dalle ns 25ys corsa al centro 2ys ma flag, i Patriots erano in 13, 1e15 dalle ns 40, Tannehill non riesce a lanciare e corre a dx, chiuso il down. 1e10 dalle ns 48ys Bush di corsa x 7ys al centro, buono. 2e3 corsa al centro di Bush che chiude il down. 1e10 dalle loro 37ys lancio x Bess incompleto, flag non ce' fallo. roba da matti. lo cintura.. 2e10 lancio per Thomas che scivola e non chiude il down. 3e3 lancio in slant a dx al centro per Hartline che riceve e chiude il down al centro. 1e10 sulle loro 13ys Tannehill prova a correre ma viene bloccato subito 2 minute warning.

lancio x Thomas a sx buono per quasi 9ys. cade. palla sulle loro 3ys 1 e goal Thomas al centro niente da fare rimbalza. 2 e goal finta di corsa al centro e Tannehill corre da solo a sx e si lancia touchdown Miami buono cosi'. calcio tra i pali e fortunatamente prima del riposo andiamo a mettere altri punti sul tabellone. PATRIOTS 17 DOLPHINS 10

 

Secondo tempo

1e10 per i Patriots dalle loro 20, incompleto a sx poi corsa a sx x 7ys, 3e3 corsa a dx ma chiuso 4e1 vanno al punt. Misi allo stop grande. 3 and out bello. palla a Thigpen che arriva solo sulle ns 23ys.

Primo possesso offensivo per i Miami Dolphins nel secondo tempo. 1e10. Senza Jake Long in civile sulla sideline, Bush di corsa a sx per 1 yards. 2e9 lancio al centro per Fasano che viene anticipato, palla che viene battuta a terra. 3e9 lancio per Clay o per Bush? mah non lo sapremo mai. incompleto 4e9 andiamo anche noi al punt.  Edelman al ritorno la riporta sulle loro 30ys. Clay non si e' visto e si e' visto poco anche Bess.

1e10 per loro lancio al centro incompleto sul te, Brady atterrato mentre lancia, che bello vederlo seduto a gambe distese. 2e10 lungo sulla sideline incompleto. flag. pubblico rumoreggia. pass interference ancora contro di noi, Dansby lo spinge a lato fuori. roba da matti. 1e10 loro sulle ns 38ys corsa di 3ys. 2e7 Hernandez riceve a sx e poi si sposta al centro ma non trova spazio, placcato. 3e4 wake come un fulmine colpisce Brady prima del lancio! devastante. e via cosi'. 4e11 al punt...palla che cade in endzone. palla nostra, ripartiamo dalle ns 20. e' il momento per reagire. per colpire dai.

1e10 corsa centrale x Bush forse 1 yard. 2e10 ancora Bush a sx altra yard e nulla piu'. 3e8 bel lancio al centro per il te Clay eccolo che riceve nel traffico. chiusura del down. 1e10 dalle ns 42ys lancio sottopressione per  Fasano in cross ad uscire a sx ma incompleto. 2e10 handoff per Thomas che viene atterrato immediatamente dietro la linea, perdita di yards. 3e14 lancio a sx per Bess quasi sulla chiusura del down, siamo a meta' campo. 4e1 andiamo al punt peccato. calcio lungo che esce sulle 2yards. altra partenza dal tombino per i Patriots. ora se la difesa tiene...

1e10 Patriots  con 6e55 da giocare. al centro per 5ys. 2e5 corsa uguale al centro per 4ys. 3e1 qb sneak e chiude il down. 1e10 dalle loro 12 corsa ancora al centro, flag, holding Patriots, 10ys indietro. 1e16 dalle 7ys lancio a sx incompleto x Welker. 2e16 corsa al centro per Woodhead ma solo 1 yard. 3e15 lancio di Tom Brady per Welker? no. lancio a dx e Sanford si fa strada placcando subito il ricevitore. 4e11 per New England al punt.

palla ricevuta appena dopo la meta' campo. I Miami Dolphins ripartono all'assalto della endzone avversaria gia' in territorio nemico. 1e10 per noi dalle loro 49ys lancio per Bess sulla sideline in sprintout, incompleto. 2e10 corsa di Bush ma niente da fare, la loro difesa blocca prima della linea di scrimmage. perdita di yards. 3e13 non bene no! Tannehill impacciato forzato a lanciare lungo per Hartline incompleto. non ci siamo. poca roba. peccato, loro soffrono e noi non riusciamo a riprenderci la partita in mano, tocchera' ancora alla nostra difesa. punt lungo che arriva in ednzone.

1e10 dalle loro 20 per i Patriots corsa a sx per 4ys. per il momento loro non sembrano la macchina da punti cosi' tanto osannata. 2e6 lancio lungo a dx per Welker che non ci arriva, incompleto. 3e6, completo a sx per Hernandez che chiude il down. 1e10 dalle loro 31ys corsa di Woodhead che chiude subito il down. sono sulle loro 45ys 1e10 corsa al centro 3ys. 2e7 lancio a sx per Welker che poi chiude il down sulla sideline. 1e10 dalle ns 45ys corsa al centro per 3ys. Jared Odrick rimane a terra, non una bella notizia. esce dal campo. 2e7 per i Patriots sulle ns 42ys, ma gli arbitri parlano e non fanno riprendere subito l'azione. sistemano il cronometro a 42 secondi da giocare nel terzo quarto. aumenta il vento, si perdono quasi 5 minuti. lancio a sx per Hernandez che riceve buono per 6ys. 3e1 e scade il tempo.  PATRIOTS 17 DOLPHINS 10

Quarto quarto

3e1 per New England dalle ns 42ys lancio a sx per Hernandez che riceve e arriva quasi in endzone, ce' una flag, penalita' contro di noi, Clemets face mask. 1e10 dalle ns 2ys palla a Brady ma arriva dal lato cieco Rashad Jones che atterra Brady prima che riesca a lanciare. 2egoal dalle 7ys lancio per Welker in endzone che non trattiene, incompleto. 3egoal sempre dalle ns 7ys Koa Misi arriva e placca Brady altro sack, grande difesa, tutti coperti,  Brady non trova nessuno e sack. New England pero' centra i pali con un fg da vicinissimo. PATRIOTS 20 DOLPHINS 10.

10 punti differenza nell'ultimo quarto da recuperare. il tempo non manca, ci vuole la voglia e la determinazione per farlo. per quello visto per ora diciamo che se ne e' vista poca in attacco. 13e16 da giocare palla che torna in possesso dei Dolphins, touchback.

1e10 dalle ns 20 Bush al centro per 14ys di corsa wow. 1e10 dalle ns 34ys. Tannehill dorme fermo come un palo e subisce altro sack, se e' lento ragazzi.  2e11 lob quasi perfetto per Hartline che non trattiene. pazzesco. 3e11 poi bella ricezione di Hartline sulle loro 45ys, primo down. meno male. 1e10 dalle loro 45ys lancio ancora a dx per Hartline incompleto ma ce' una flag, interferenza contro loro. primo automatico per noi. 1e10 dalle loro 31ys Bush al centro per 6ys. 2e4 Bush a sx ma forse perdita di 1 yard. si, 3e5, non ci basta un fg, bisogna andare in meta. 3e5 dalle 26ys, nessuno libero corre lui a sx si lancia di testa per chiudere il down, ci arriva vicino. inches, pollici, quasi 2 spanne. 4e1 il pubblico rumoreggia. l'attacco rimane in campo. si prova a chiudere il down. Tannehill ha preso un bel colpo casco contro casco ma sembra sveglio, boh. 4e1 corsa al centro Thomas potente chiude il down. 1e10 dalle loro 13ys lancio a sx per Clay, ricezione buona per 6ys. 2e4 siamo sulle loro 7ys, lancio lungo per Hartline sul fondo dell'endzone che riceve ma era fuori. peccato. 3e4 decisivo, Tannehill saltella, dorme e subisce il sack con perdita di yards, disastro. mi sembra troppo Tony Rromo. andiamo al fg, che fortutamente entra, peccato ma meglio che niente. PATRIOTS 20 DOLPHINS 13

Tocchera' di nuovo alla ns difesa togliere le castagne dal fuoco? speriamo di si, ma adesso. palla rimessa in gioco e ancora un touchback, palla a loro sulle proprie 20ys

1e10 corsa a sx di 3ys. 2e7 lancio a dx per il te ricezione, chiusura del down con Hernandez. 1e10 dalle loro 31ys corsa nel mezzo quasi 8ys. si 2e2 buco centrale e chiusura del down. 1e10 dalle loro 47ys, corrono bene, noi sembriamo stanchi, corsa ancora al centro per 5ys. 2e5 corrono e consumano secondi sul cronometro. possesso tranquillo lancio a dx per Welker che riceve e chiude il down. sembrano in controllo della nostra difesa, subiamo. 1e10 corsa al centro, 11ys. lenti lenti marciano. 1e10 dalle ns 30ys, corsa di 2 ys. timeout Miami. ultimi 4 e 15 da giocare, 2e8 per loro sono sulle ns 28ys lancio di Brady a dx, ricezione di Lloyd, chiusura del down sulla sideline. 1e10 dalle ns 18ys corsa al centro e bello stop diffensivo. nessuna yards. timeout Miami. 2e10 dalle ns 18ys corsa al centro, difesa sciolta. 8ys al centro. ultimo timeout per miami. 4 minuti esatti al termine. 3e2 per loro dalle ns 10ys corsa a dx, poco + di 2 ys per chiudere, chiuso. 1egoal dalle ns 8ys corsa ancora al centro per 5ys. 2 e goal dalle ns 3ys corsa a sx bloccata. 2 minute warning. alla ripresa 3 e goal dalle ns 3ys non una qb sneak ma quasi un fumble e niente Brady la ricopre. ma niente da fare e al quarto tentativo e goal e New England sceglie di andare a calciare un fg con 1 minuto e 15 secondi da giocare. fg di 21ys, buono. PATRIOTS 23 DOLPHINS 13

Siamo rimasti in partita a lungo e abbiamo avuto delle possibilita' di pareggiare o meglio ma non ci siamo riusciti. loro piu' esperti anche se in difficolta'. peccato, c'erano delle possibilita' di giocarla meglio, troppo brutte chiamate arbitrali comunque e quasi sempre contro di noi. boh. non siamo al loro livello ma neanche cosi' tanto distanti. abbiamo commesso troppo penalita', ce' stata confusione in alcune fasi della partita e poi sembra che ci svegliamo sempre in ritardo. 1e10 bel lancione completo ma loro in prevent defense controllano a distanza ogni nostra mossa. Tannehill allo spike per fermare il cronometro. altro lancione per Hartline che riceve ed esce dal campo. 41 secondi 1e10 dalle loro 24ys, altro lancione su Hartlien curato da 3 in endzone, incompleto. 36 secondi 2e10 e andiamo al fg di 42ys palla dentro ai pali. PATRIOTS 23 DOLPHINS 16

31 secondi onside kick per i Miami Dolphins con la palla che viene direttamente ricevuta da Lloyd che si accuccia. loro si inginocchiano e partita che finisce cosi'. altra sconfitta per noi, vittoria per loro. noi fuori dai giochi 5-7 loro 9-3 campioni della della nostra division.

Alcuni errori nostri hanno permesso a loro di batterci, di 7 punti. All'inizio subito con quello snap sbagliato e la confusione nel gestire la palla bassa da parte del nostro punter brando fields abbiamo consegnato a loro la palla in posizione troppo ravvicinata alla nostra area di meta. Poco dopo su un loro punt jimmy wilson e' andato a sbattere contro illoro punter commettendo un fallo che ha permesso a loro di continuare il drive e di andare nuovamente a punti. Altro "errore" tannehill che non controlla bene la palla sullo snap e poi sparacchia la palla per hartline da solo in profondita' nel backfield avversario, lancio lungo fuori misura che avrebbe permesso di segnare agevolmente al nostro ricevitore. Errori che hanno fatto pendere il piatto della bilancia a favore dei Patriots grazie alla maggior esperienza sia del loro Qb che delloro coaching staff.

 In difesa alla fine le continue rotazioni di Wake e Odrick, hanno pesato concedendo ai patriots di correre agevolmente. forse non e' stata una scelta cosi' azzeccata dal nostro coaching staff, e comunque poi arrivare sempre alla fine e tentare di vincere in rimonta una partita come domenica scorsa contro i seahawks con un qb rookie a comandare il gruppo non puo' sempre essere il piano b.  ci vuole piu' organizzazione in attacco, anche con i giocatori che sono a roster, forse un ricevitore piu' ficcante. in difesa piu' disciplina anche li'. chiamate arbitrali ai limiti e comunque nel dubbio sempre a nostro sfavore. Brady contenuto bene, ma non e ' bastato.

 

 

 

 

 

 

 

Leggi tutto...

Week 11 2012 Dolphins @ Bills 14-19

 

Week 11 Giov 15 Nov 2012 Dolphins  Bills 14-19

GAME CENTER [NFL.com]

 


Brutta conferma, Dolphins in alto mare.
Non ci siamo, eh no. Sono arrivate le conferme ma tutte negative.
L'anticipo della week 11 ha rafforzato l'idea che la squadra come organico e' ancora quasi tutta da reinventare.
I Buffalo Bills, padroni di casa, mettono subito nell'angolo i Miami Dolphins arrivati nel nord del paese per rifarsi dalla brutta prestazione casalinga di domenica scorsa, sconfitti 37-3 dai Titans. Punteggio finale 19-14, uno scarto di soli 4 punti ma bisogna dire che i Bills hanno dominato per quasi tutta la partita in modo netto pur soffrendo un pochino nel terzo quarto. I Dolphins partono subito male, subendo una meta con lo special team dopo il primo punt del primo possesso offensivo, lasciando arrivare in endzone il loro ritornatore, bravo, il CB Leodis McKelvins per porta i suoi sul tabellone. Partire cosi' nel modo peggiore ovviamente non aiuta di certo e specialmente fuori casa contro una rivale di divisione. L'attacco non riesce a prendere le misure, la catena non si muove e torniamo subito al punt al secondo possesso. Al terzo possesso pero' dopo un'ottimo lancio i Miami Dolphins commettono nuovamente fumble, ma questa volta il protagonista e' il WR Brian Hartline che dopo aver ben ricevuto un pallone lo perde mentre viene placcato e prima che un suo ginocchio fosse a terra. Dalle immagini slowmotion si poteva pensare ad un incompleto visto che e' abbastanza evidente che il giocatore non ha il controllo dell'ovale... ma i Miami Dolphins quest'anno non sono molto fortunati e quindi viene certificato il cambio di possesso. Una piccola rivincita della difesa di Miami ce' visto che riesce a rallentare la manovra dei Bills e limita i danni subendo solo 3 punti per un FG di 32ys. 10-Bills.
Poi ce' il momento che accende le speranze, si vede una scintilla, grazie all'ottimo ritorno di kick off in touchdown di Thigpen che si invola per ben 96ys, coast to coast, riducendo lo scarto a 3 punti, 10-7 Bills.
A questo punto era logico aspettarsi un minimo di impegno, maggiore intensita' dai giovani delfini ma...
I Bills riescono a muovere bene la palla, gestiscono preziosamente la manovra mischiando bene i giochi, C.J. Spiller inizia le danze e per la difesa dei Dolphins iniziano i problemi. Buffalo senza troppi problemi arriva nuovamente a segnare un FG da 34yards con Lindell anche se a meta' strada riesce a ricoprire un fumble e mantenere il possesso. E cosi' finisce il primo quarto Buffalo 13-7
Nel secondo quarto si inizia a capire che sara' una lunga notte per tutti i tifosi dei Miami Dolphins. Bush che nel primo quarto si e' dimostrato poco ficcante viene tenuto fuori e Thomas sembra metterci piu' piglio ma la sostanza non cambia di molto e andiamo subito ancora al punt. Saggiamente i Bills dopo aver scoperto che Spiller puo' correre iniziano a saggiare la nostra secondaria e questo esperimetno gli riesce brillantemente. Nolan Carroll prima e Sean Smith poi fanno una brutta figura, forse di piu'!
Carroll nel solo 2 periodo di gioco gli vengono chiamate 2 penalita' per interferenza su lanci lunghi, regali natalizi in anticipo! Fitzpatrick e' bravo e quando non trova nessuno libero corre al centro, poi subisce anche un sack da Misi ma sono di nuovo in posizione per il loro terzo calcio tra i pali per il provvisorio 16-7 per loro.
In attacco proviamo a muoverci ma senza risultati, e' una lenta agonia.Tannehill inizia ad innervosirsi, la linea di attacco viene presa d'assalto da Williams e soci...altro punt.
Quando sembra che non ce' piu' niente da fare pero' la difesa trova un modo per non subire touchdown, grazie a Starks, Wilson e Jones e loro prima dell'intervallo infilano i pali per il quarto FG di 19ys. Buffalo 19 - 7.

Si potrebbe dire che finisce qui, Dolphins nella rete, chiusi senza possibilita' di reagire, sempre ben coperte tutte le zone dalla difesa di Buffalo ben disposta in campo e anche abbastanza disciplinata. Non ci sono le risse dopo ogni azione, si scambiano qualche parola ma nulla di piu'.
Nel secondo tempo i Bills ripartono in attacco e il tandem Spiller Choise si mette in mostra, scalda i motori, mantiene ben oliata la linea ma con tranquillita', la nostra difesa sembra decisa di piazzare il colpo finale, definitivo ma ogni volta per un non nulla ... arriva in ritardo per decimi di secondo. Noi in attacco al primo possesso confermiamo che Bush sembra non aver piu' voglia di prendere botte, non corre nord sud ma east ovest e cosi' facendo andiamo all'ennesimo punt.
Fitzpatrick viene di nuovo messo sotto scacco da Cameron Wake secondo sack subito per i Bills. Purtroppo ci spiaggiamo sun un 4 e 7 dalle loro 32ys e ciccando un FG da 50ys lasciamo la palla a loro gia' sulle loro 40ys giusto prima che finisca il terzo quarto sempre sul 19-7 per i Bills. Loro inizano a giocare male anche forse pensando di avere la partita in tasca vedendo che i loro avversari in  campo non sono un granche'...
Ma in avvio dell'ultimo quarto mettiamo in pista il drive piu' lungo della serata partendo dalle nostre 19ys e anche qui grazie a 2 penalita' chiamate alla loro difesa muoviamo la catena, finalmente, in 11 giochi per tutte le restanti 81, finiamo il drive in touchdown ocn una bella ricezione di precisione nell'angolo di Davone Bess che prima gli arbitri giudicano fuori ma che poi confermano buona; calcio addizionale buono e punteggio che diventa Bills 19 Dolphins 14. la cosa positiva che si vede il rookie Matthews, al posto di Gaffeny inattvo per questa gara

Ci sono da giocare ancora 8:42, ce' tempo, ce ne sarebbe, per provare un ribaltone... eh si ma...
Sembra che qualcosa possa cambiare, sembra che i Bills siano un attimo in affanno, la nostra difesa si impegna, li blocca e li costringe al punt con 4.42 da giocare.

Si sceglie di affidarsi a Thomas con le sue gambe e Hartline con le sue mani per far avanzare la squadra ma la linea di attacco e' stanca.. Merriman sbuca e coplisce Tannehill, sack.
Arriviamo al 2 minute warning con la palla ad un 2 e lungo(11) dalle nostre 33yards : Tannehill in shotgun formation, riceve lo snap, legge la difesa, guarda  profondo, vede Bess che corre lungo la sideline a destra, lancia....Bess corre velocissimo, batte il cornerback, gira la testa per vedere la palla che sta arrivando ma... si accorge che sta arrivando come un proiettile la safety... intercetto!
Palla tra le mani, possesso prima di uscire dal campo, palla ai Bills. Nooooooooooooo
1.54 al termine palla di Buffalo, la difesa di Miami non ci sta' e chiude, non lascia avanzare la palla forzando loro all'ultimo punt della serata anche grazie al sapiente uso dei timeouts per fermare il cronometro.
1:24 da giocare e qui ultimo drive da paura. I Bills in prevent, dietro a coprire noi sfrontati, in ritardo ma ancora con delle poche chance da giocarci.

1-10-MIA 16 (1:24) (Shotgun) R.Tannehill colpeta su  D.Bess per 18 yards. Primo down!
Poi al 1-10-MIA 34 (1:17) (Shotgun) R.Tannehill trova libero al centro R.Matthews per altre 19 yards, completo e altroprimo down.
56 secondi sul cronometro palla nostra a centro campo lancio lungo per B.Hartline per un guadagno totale di 17 yards, non sembra vero... e infatti ha commesso un fallo, si appoggia e scansa il suo avversario, penalita' 10 yards indietro.
Il cronometro rimane con 50 secondi, ce' tensione, ce' "confusione" ce' poco controllo, ma oltre tutte queste cose ce' la difesa dei Bills dietro ad aspettare...
R.Tannehill prende la peggior decisione da quando e' il QB rookie dei Miami Dolphins e sceglie come bersaglio Bess al centro del campo che e' attorniato da ben 4 difensori... zac! intercetto.
Game over! Non avremmo meritato di vincere, e se continuamo a giocare cosi' non ne vinciamo piu'.
Far vedere 1 max 2 buoni drive a partita finiremo di assomigliare ai Cleveland Browns.
Ora che siamo ad un record di 4 vinte e 6 perse la matematica non ci condanna, e a stare vedere neanche il calendario, non adremo mai ad un 10-6, pero' se troviamo la formula giusta un 8-8 lo possiamo anche raggiungere.

Ecco qui alla prima partita di Playoff per i Miami Dolphins!
Questa notte, alle 2:30 italiane, a Buffalo la nostra squadra giochera' contro i Bills una partita decisiva : se si vuole proseguire a rincorrere qualche risultato ora bisogna vincere.  Attualemnte abbiamo un record perdente, di 4 vinte e 5 perse e la matematica non ci condanna ancora ma spesso i numeri contano poco. Partita all'interno delle division, di estrema importanza, in trasferta su un campo che e' sempre ostico, forse il posto davvero peggiore per i Dolphins dove giocare. Noi reduci di un tracollo generale di domenica scorsa ad opera dei modesti Titans che ci hanno rifilato ben 37 punti facendo sempre quello che hanno voluto in ogni aspetto della partita, loro i Bills usciti sconfitti dal campo a Foxboro ma di misura contro i Patriots. Bills squadra gagliarda che non si arrende quasi mai. Una partita di lacrine e sangue, una partita fisica che mettera' comunque a dura prova entrambi le formazioni.


Nello spogliatoio dei Dolphins in questi giorni si e' sentito da piu' parti parlare della partita come  a must win game, ma e' ovvio che le parole, le promesse e le statistiche non bastano. Come ha scritto un giornalista americano pe ri Dolphins puo' essere confortante sapere che comme coodinatore difensivo i Bills hanno Dave Wannstedt, ex "delfino" di Jimmy Johnson e poi proprio capo allenare con noi nei primi anni del 2000.
Personalmente credo che i Bills dopo aver visto i Titans fare quel tipo di gioco in difesa contro di noi proveranno a fare la stessa cosa ovvero poca pressione sul QB e lasciarlo lanciare sperando prima poi a suoi errori per mancanza di esperienza.  In attacco pure tentando subito di andare in vantaggio per via aerea per poi gestire meglio il tempo con le corse. Dalla nostra parte invece prevedo che sia molto meglio correre subito anche con tutti e 3 Bush, Thomas e Lane ma anche con Miller. La loro difesa subisce abbastanza le corse e cosi', correndo di piu', esponiamo Tannehill a meno rischi su lancio.


I duelli che potrebbero metterci in crisi saranno quelli tra i loro veloci WRs e la nostra secondaria, problema quasi cronico e poi sara' credo che sara' una serata lunghissima per il nostro rookie Jonathan Martin a destra in linea di attacco che dovra' battersi contro una leggenda vivente Mr Mario Williams, che ha gia' sul suo tabellino un bel 4,5 sack per quest'anno. Gli attacchi sembrano messi meglio contro le rispettive difese, siamo piu' o meno messi uguale.
Per loro fuori il RB Fred Jackson ma dentro C.J.Spiller, picoclo velocissimo alla Chris Johnson(Titans). Come QB Fitzpatrick non male ma molto meno mobile di Locker.
Sara' dura per tutti, e secondo me alla fine lo scarto sara' risicato per chi riuscira' a vincere.


Sia per noi che per loro ce' stato poco tempo per preparare la partita ma visto che i Bills sono nostri avversari 2 volte l'anno da anni credo che l'importante per questa notte sia curare l'aspetto umorale dei giocatori, tenerli sottopressione si ma ben indrottinati a non commettere errori stupidi, fumble penalita' ecc. Spero di vedere disciplina, intensita' e voglia di vincere!
Il lavoro svolto durante gli allenamenti e' stato specifico sul rispolvero dei fondamentali, che spesso tutte le squadre pro sorvolano dando per assodate. Allenamento base senza esperimenti e' stato ribadito a mezzo stampa (pretattica?). Anche un lavoro psicologico per cancellare immediatemnte le brutte sensazioni e i ricordi della domenica disastrosa e devastante.

Vedremo se la squadra come entita' si sia ripresa da quello shock subito domenica. E che sia la volta dei Bills allora, anche loro con un record perdente 4 vinte e 6 perse e anche per loro vale il discorso del tentare di riprendersi battendo un avversario piu' o meno della stessa caratura! Sia per loro che per noi non poteva esserci un avversario migliore per riprendere il cammino, non avversario migliore per trovare lo stimolo della rivincita, non avversario migliore per tornare a vincere. Nella NFL sappiamo beneissimo che alla fine non conta poi molto come inizi ma come arrivi alla fine. Noi siamo una squadra giovane in crescita, in transizione, e i Miami Dolphins visti domenica non sono certamente pronti per un salto di qualita' in cosi' poco tempo. Mancano, con questa,  7 partite di cui ben 4 in casa (Seahawks, Patriots, @49ers, Jaguars, Bills e @Patriots) e ce' il tempo per crescere ancora.
Siamo gia' ai Playoff, saranno tutte delle finali, ed e' questo che tutta l'organizzazione dei Miami Dolphins deve pensare.
 
In Italia la partita verra' trasmessa in diretta sul canale EspnAmerica canale 214 sul satellite collegamento dalle 2:00 e kickoff alle 2.30 di notte(ven mattina)